" /> " />
Pinotti:
Web

Pinotti: "Basta allarmismi sul Muos"

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in audizione alla commissione Difesa della Camera dice no agli allarmismi ed alle voci incontrollate sui rischi per la salute derivanti dal Muos, il sistema di comunicazioni satellitari americano sul territorio di Niscemi (Caltanissetta), fortemente osteggiato dalla popolazione locale.

"Bisogna avere - ha sottolineato Pinotti - basi scientifiche per valutare i rischi per la salute. Abbiamo la massima disponibilità a fare valutazioni e controlli, ma bisogna decidere quali sono i certificatori sui rischi".

Il ministro della difesa Roberta Pinotti sarà domani a Tunisi per copresiedere insieme al suo omologo Ghazi Jribi la riunione plenaria della 15a Commissione Militare mista italo-tunisina. Un'iniziativa condotta nell'ambito della Convenzione di Cooperazione nel campo militare, firmata a Tunisi il 3 dicembre 1991, con l'obiettivo di regolare i rapporti esistenti in ambito Difesa tra Italia e Tunisia.

Al termine della riunione plenaria, alla quale prenderà parte anche l'Ambasciatore d'Italia a Tunisi Raimondo De Cardona, verrà siglato il Piano di Cooperazione militare per il 2014. La cooperazione con la Tunisia - si sottolinea - è basata su fondamenta solide ed è caratterizzata da uno spirito di consolidata amicizia, come testimoniano gli attuali rapporti di partnership. Rafforzare i rapporti Italia-Tunisia, favorire la stabilità e il dialogo nel Mediterraneo, promuovere la cooperazione bilaterale nel settore della Difesa, questi i temi dell'incontro.

Inevitabile sarà l'accenno alla questione migratoria, tema all'ordine del giorno in Italia con sbarchi ormai quotidiani di immigrati in Sicilia ed in tutto il Sud Italia, che vedono impegnate le forze armate italiane nell'operazione umanitaria e militare Mare Nostrum dall'ottobre 2013. Anche il governo tunisino da tempo sta intensificando gli sforzi di controllo dei flussi migratori e contro le attività illegali. A tal fine nel corso della mattinata al porto de La Goulette è prevista anche la consegna di due pattugliatori alla Marina tunisina e nel pomeriggio un incontro con il premier Mehdi Jomaa.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca