Poliziotta sfama randagio e viene aggredita
Web

Poliziotta sfama randagio e viene aggredita

Un’agente di polizia sarebbe stata aggredita qualche giorno fa a Pedara da una donna mentre stava dando da mangiare a una cagnolina randagia che aveva appena partorito. La poliziotta è stata accompagnata al pronto soccorso da una collega e ne è uscita con una prognosi di 15 giorni.

L’episodio è stato denunciato dal Nucleo operativo italiano tutela animali: “Un fatto inaccettabile e vergognoso. Siamo vicini alla poliziotta e vogliamo offrirle tutto il supporto necessario. Chiederemo al sindaco di Pedara cosa sta facendo per fermare il fenomeno del randagismo”.

Il Comune ha una versione diversa: “Premettendo che qualsiasi atto di violenza va condannato, perché la violenza non è mai la soluzione – dice il primo cittadino Antonio Fallica -, sono sinceramente stranito dalle notizie che in queste ore vengono riportate da alcuni organi di informazione. Avendo personalmente voluto approfondire la vicenda, ho evidenza diversa rispetto a quanto riportato dalle notizie da me lette. Conosco personalmente tutti gli attori coinvolti nella vicenda e sono certo che nessuno abbia una naturale inclinazione alla violenza”.

Per il sindaco “l’unico fatto reale e concreto è che c’è una denuncia presentata dalla cittadina accusata dell’episodio di violenza e del consigliere comunale intervenuto a chiarire la situazione. Pertanto esistono le sedi opportune dove la verità sarà accertata. Fermo restando la grande collaborazione del Comune di Pedara con le associazioni animaliste presenti sul territorio, non sottovalutiamo da una parte il benessere degli animali e dall’altra la pubblica incolumità dei cittadini del paese. Grande è l’impegno profuso, a tal proposito, attraverso tante campagne di sensibilizzazione e iniziative svolte con l’Asp per la sterilizzazione massiva”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca