Presentazione Tachtsidis, Monzon e Freire
Foto di rito per i tre nuovi acquisti

Presentazione Tachtsidis, Monzon e Freire

Si è svolta questo pomeriggio nella sala congressi di Torre del Grifo la conferenza stampa di presentazione dei tre nuovi acquisti rossazzurri, il centrocampista Federico Freire, il nuovo regista Panagiotis Tachtisidis ed il terzino sinistro Luciano Monzon. I tre nuovi innesti del Catania hanno così commentato il proprio arrivo.


Freire:
“Il mio giudizio sulla mia nuova squadra è positivo. Inizialmente sono rimasto sorpreso dal centro sportivo, credo sia molto accogliente. Con la squadra mi son trovato subito bene, adesso sto cercando di impegnarmi e di lavorare al massimo delle mie forze perché voglio conquistarmi un posto in campo. Durante la mia carriera ho passato dei momenti difficili che mi hanno rafforzato. Il diabete è stato per me un periodo brutto della mia vita, purtroppo ho perso la possibilità di giocare nei mondiali con la squadra giovanile però adesso ho recuperato il mio entusiasmo e la mia forza. Spero di riuscire ad aiutare la squadra e di soddisfare le aspettative riposte in me. Seguivi il Catania dall’Argentina? In realtà alcuni di loro li conoscevo, il Papu ad esempio è un giocatore che mi ha sorpreso, speravo di incontrarlo ma purtroppo non è stato possibile”.

Monzon:
“Sono felice di trovarmi qui nonostante le difficoltà incontrate con il visto. Sicuramente il non essere arrivato qui fin da subito mi porta ad essere un po’ indietro rispetto agli altri. Io chiaramente mi sto impegnando tantissimo durante gli allenamenti per recuperare il lavoro perso, mi alleno anche quando la squadra è in riposo. Sostanzialmente però posso dire di sentirmi molto bene fisicamente. Mondiali? Sono venuto a Catania anche per questo, voglio migliorarmi e giocare per dare una buona impressione. Ad oggi il mio desiderio è quello di riuscire a dare un grande aiuto alla squadra e di conquistare un posto anche io”.

Tachtsidis:
“ Parto subito con il dire che non sono qui per sostituire nessuno, non voglio che si vengano fatte delle considerazioni sbagliate, io sono differente da Lodi che ritengo essere un valido calciatore così come quando mi trovavo nella Roma e si parlava di De Rossi. Sono a Catania e sono contento di questo, non ho mai avuto alcun dubbio della mia scelta. L’esperienza a Roma cosa ha lasciato? Mi sento cresciuto sia sotto l’aspetto tecnico che nel rapportarmi con il pubblico. Le mie caratteristiche mi portano ad essere un regista, è il ruolo che ho sempre interpretato meglio. Tra Maran e Zeman differenze? Credo che ogni allenatore abbia un suo modo di lavorare, con Zeman sicuramente l’attenzione era rivolta soprattutto sull’operazione d’attacco mentre con Maran si predilige la difesa.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio