Ragusa: Digiacomo, basta ipocrisie su commissariamento Provincia

“Comprendo l'amarezza per il commissariamento, che è sempre un venir meno della democrazia. Quello che non comprendo sono i giudizi sommari di opportunisti ipocriti con scarso senso di trasparenza, di coerenza politica e altrettanto scarso rispetto per le istituzioni”. Lo dice Pippo Digiacomo, deputato regionale del PD, a proposito del dibattito sul commissariamento della Provincia Regionale di Ragusa.

“L'unico modo per evitare il commissariamento - aggiunge - sarebbe stato approvare una legge che ridefinisse compiti, adempimenti e modalità elettive della nuova Provincia Regionale. A una settimana dall'indizione dei comizi elettorali questo era praticamente impossibile e pertanto si è fatto ciò che si poteva fare in tempi strettissimi: sventare il pericolo di procedere verso l'abolizione totale delle Province, come del resto previsto dalla legge Monti, e al tempo stesso evitare di votare con l'attuale sistema”.

“Votare con la l'attuale legge elettorale – aggiunge Digiacomo - quindi con eguale numero di consiglieri provinciali e assessori, avrebbe costituito, in un contesto di riduzione complessiva dei costi della politica, uno scandalo dagli effetti travolgenti, scandalo non voluto da nessuna forza politica a livello nazionale, regionale, provinciale né tanto meno dall'opinione pubblica. Si sarebbe potuto fare una legge? Certo – conclude il deputato del PD - ma non negli ultimi cinque giorni”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica