Ragusa, arrestati extracomunitari responsabili dei disordini presso il centro prima accoglienza di Pozzallo

Solo nel tardo pomeriggio di oggi, dopo accurati accertamenti, gli agenti della Squadra mobile di Ragusa e i militari dell’Arma dei Carabinieri di Modica e della Guardia di Finanza di Modica e Pozzallo, hanno tratto in arresto quindici cittadini tunisini ritenuti responsabili dei reati di devastazione e saccheggio nonché di resistenza e violenza verso i tutori delle forze dell'ordine.

I reati contestati hanno avuto come conseguenza il ferimento di quattro agenti di polizia e di un carabiniere.

I rivoltosi hanno anche recato gravi danni alla struttura; oltre a danneggiarne gravemente gli infissi e le suppellettili una volta divelto il pavimento formato da lastre di parquet lunghe circa 120 cm. e di alcuni profilati in alluminio ne utilizzavano le componenti per minacciare e ferire le Forze dell’Ordine ivi impegnate nell’impedire una fuga di massa dal Centro.

Tutti gli arrestati, dopo le formalità di rito, venivano associati presso le Case Circondariali di Modica, Ragusa e Caltagirone a disposizione della competente autorità giudiziaria

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca