Regionali, a Musumeci non basta Catania

Regionali, a Musumeci non basta Catania

Elezioni siciliane, ecco i dati regionali relativi a 4483 sezioni su 5308.

Crocetta 517.589-30,87%. Musumeci 426.549-25,44%. Cancelleri 302.004-18,012%. Micciché 259.950-15,504%. Marano 99.991-5,964%. Ferro 28.137-1,678%. De Luca 19.211-1,146%. Sturzo 16.252-0,969%. Di Leo 3.999-0,239%. Pinsone 3.001-0,179%.

Nello Musumeci tiene nella sua Catania, ma i risultati delle urne etnee non bastano per vincere le Elezioni Regionali: sarà infatti Crocetta a raccogliere l'eredità di Raffaele Lombardo a Palazzo d'Orleans. Questi i dati dopo lo spoglio effettuato in 790 sezioni su 1130 nel catanese: Musumeci al 33,7%, poi Crocetta 28,4%.

Intanto, a meno di dieci sezioni alla fine dello scrutinio, a Palermo il grillino Giancarlo Cancelleri è in lieve vantaggio su Crocetta: sarà così il candidato del Movimento Cinque Stelle ad ottenere il maggior numero di preferenze nel capoluogo. Musumeci del centrodestra è stato decisamente staccato, lontanissimo poi Miccichè (unico 'big' palermitano) al quarto posto.

Nel corso di questa tornata elettorale ha votato il 47,43% degli aventi diritto, una percentuale decisamente inferiore al 66,68% raggiunto nel 2008 (ma in quell'occasione si votò in due giorni, ndr). Preoccupante, dunque, il dato legato al numero degli elettori che hanno deciso di esprimere il proprio voto: oltre la metà dei siciliani ha scelto di non recarsi alle urne.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica