Regione, la Giunta vara le misure di spending review

La giunta di governo, riunita oggi a Palazzo d'Orleans,ha adottato numerosi provvedimenti in materia di riduzione e razionalizzazione della spesa pubblica regionale, modalita' di attuazione e ulteriori indirizzi.

In tema di appalti pubblici per la fornitura di beni e servizi di importo pari o inferiore a centomila euro, l'amministrazione
regionale si avvarra' della piattaforma del mercato elettronico (Sae) della Regione siciliana, cioe' dell'analoga piattaforma Consip, come previsto dalla convenzione stipulata con la Camera di commercio di Palermo; le amministrazioni centrali e periferiche della Regione assicureranno per il triennio 2013-2015 una riduzione delle spese di acquisto di beni e servizi in misura non inferiore al 20 per cento degli impegni sostenuti nel 2011. La stessa disposizione si applichera' agli enti regionali.

Quanto alle "Locazioni passive", per i contratti di tutti gli immobili ad uso istituzionale, si procedera', previa rinegoziazione concordata tra le parti, alla riduzione dei canoni di locazione del 20 per cento di quanto attualmente corrisposto.

Per i sistemi di pagamento elettronici (Telefonia mobile e posta elettronica), l'amministrazione adottera' iniziative perche' siano utilizzate le carte elettroniche istituzionali, con l'obiettivo di favorire efficienza nei pagamenti e nei rimborsi ai cittadini e agli utenti; di razionalizzare e ridurre le comunicazioni cartacee verso gli utenti, legate all'espletamento dell'attivita' istituzionale, con conseguente riduzione entro il 2013 delle relative spese di circa il 50 per cento delle spese sostenute nel 2011.

Le spese di telefonia mobile e fissa saranno ridotte attraverso una razionalizzazione dei contratti esistenti ed una
diminuzione del numero degli apparati telefonici, assicurando esclusivamente una sola utenza di servizio di telefonia mobile. Stesso impegno tocchera' la revisione delle utenze elettriche.

Riguardo, invece, la riorganizzazione della Regione e del settore pubblico, nel 2012 l'assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica ridurra' del cinque per cento la dotazione organica e del 25 per cento la dirigenza; ed entro il 31 dicembre 2012, avviera' i processi di mobilita' volontaria in uscita.

Quanto al bilancio di previsione 2013/2015, sara' formato sulla base del principio fondamentale di equilibrio economico,
patrimoniale e finanziario.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica