Riduzione deputati Ars, il via libera della Camera
Flickr

Riduzione deputati Ars, il via libera della Camera

La Camera dei Deputati ha dato il via libera definitivo alla legge costituzionale che modifica lo statuto della Sicilia riducendo il numero dei consiglieri regionali di quelle regioni. Il sì è stato pressochè unanime. Era richiesta la maggioranza assoluta. In Sicilia, così, l’Assemblea regionale passerà da 90 a 70 deputati. La norma va a modificare l’articolo 3 dello Statuto della Regione siciliana. La legge avrà effetti in solo a partire dal 2017.

La riduzione del numero dei deputati all’Assemblea regionale siciliana a partire dalla prossima legislatura “è stato un notevole passo in avanti e l’Ars non si tirerà indietro neppure sui tagli che abbiamo annunciato”. Lo ha detto il Presidente dell’Assembla regionale siciliana Giovanni Ardizzone (Udc).

”L’approvazione definitiva del disegno di legge costituzionale che riduce il numero dei deputati regionali da 90 a 70 è motivo di grande soddisfazione. La Sicilia finalmente non è prima soltanto in vizi, ma anche in virtu”’. Lo ha dichiarato l’ex deputato regionale siciliano del Pd, Giovanni Barbagallo, al quale si deve l’iniziativa legislativa il cui iter si è concluso oggi. ”Con 20 deputati in meno l’Ars risparmierà 6 milioni di euro l’anno, 30 milioni in 5 anni – ha sottolineato Barbagallo -. La legge sarebbe entrata in vigore sin dall’attuale legislatura se il presidente Lombardo non si fosse dimesso, determinando la fine anticipata della legislatura, e se il disegno di legge Barbagallo non fosse stato bocciato in commissione per ben due volte. Il risultato, purtroppo, è che la riduzione dei consiglieri in Friuli ed in Sardegna partirà da subito, mentre in Sicilia occorrerà aspettare la prossima legislatura”.

Barbagallo ha espresso, inoltre, un plauso nei confronti del presidente della Camera che pur con le Camere sciolte ha dimostrato “sensibilità istituzionale” ponendo il disegno di legge all’ordine del giorno. Con l’approvazione di questo provvedimento si cancella uno dei primati negativi della Sicilia. La Lombardia, infatti, ha 80 consiglieri regionali con una popolazione che è il doppio di quella siciliana mentre in Emilia Romagna sono 50 con lo stesso territorio e lo stesso numero di province.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica