Scicli, fermati i sette presunti scafisti
Web

Scicli, fermati i sette presunti scafisti

Le forze dell'ordine hanno fermato sette persone, cinque siriani e due egiziani, tutti di età compresa tra i 25 e i 33 anni, ritenute componenti dell'equipaggio dell'imbarcazione con i 160 migranti eritrei a bordo, tredici dei quali morti annegati durante lo sbarco di lunedì mattina su una spiaggia di Scicli, nel ragusano.

Il provvedimento, emesso dal procuratore capo di Ragusa, Carmelo Petralia, e dal sostituto Menicucci, ipotizza il reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte e lesioni come conseguenza di un altro delitto, reato quest'ultimo considerato di natura dolosa. I sette fermati sono stati condotti dagli investigatori nel carcere di Modica.

Tra i fermati non ci sono le due persone fermate lunedì subito dopo la tragedia ed interrogate dai carabinieri.
Il ministro della Difesa Mario Mauro, ha telefonato al Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri Carmelo Floriddia, complimentandosi per l'atto di coraggio dimostrato che ha portato al salvataggio di tre naufraghi .

Il portavoce del Commissario Ue agli Affari interni, Cecilia Malmstrom, parlando dello sbarco sul litorale di Scicli, ha dichiarato: "Deploriamo questa tragedia e siamo vicini alle vittime e alle loro famiglie. Bisogna assolutamente intensificare la lotta contro il traffico di esseri umani e contro le organizzazioni criminali che le gestiscono".

Il portavoce ha ricordato che "entro fine anno" dovrebbe entrare in attività Eurosur, "il sistema che permetterà di identificare le piccole imbarcazioni, fermare i trafficanti e salvare vite umane".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca