Sicilia, sbloccati 120 milioni per la banda larga
Web

Sicilia, sbloccati 120 milioni per la banda larga

Sbloccate gare per 120 milioni di euro che riguardano progetti per lo sviluppo della banda larga e ultra-larga in Sicilia. Se ne è discusso in commissione Bilancio dell’Ars, alla presenza dei dirigenti di Infratel, società in house del ministero per lo Sviluppo, di Telecom e dei responsabili dei dipartimenti della Regione coinvolti.

“Alcune difficoltà emerse quindici giorni fa in occasione della prima audizione in commissione sono state superate – dicono Nino Dina e Vincenzo Vinciullo, presidente e vice presidente della commissione Bilancio. Entro marzo saranno approvati i progetti, l’inizio dei lavori a giugno, la conclusione entro la fine di quest’anno. Con la banda larga e ultra larga la Sicilia finalmente sarà messa nelle stesse condizioni di altre aree dell’Europa, ovviamente tutto ciò avrà un impatto positivo sull’occupazione”.

Il primo progetto di banda larga o digital divide è pari a 16,8 milioni, il cui appalto è stato affidato a Telecom. La Regione partecipa con un cofinanziamento di 7 milioni a valere sul Po Fesr 2007-2013, 3 milioni il ministero e 6,8 milioni l’investimento di Telecom. I comuni coinvolti sono 136. Il secondo progetto è pari a 103 milioni, 75 milioni di fondi della Regione sul Pac salvaguardia e 28 milioni Telecom; 142 i comuni coinvolti, 1.165 le sedi istituzionali interessati gli interventi di alta tecnologia. “Abbiamo raggiunto un grande risultato – concludono Dina e Vinciullo – grazie alla collaborazione tra maggioranza e opposizione e al tour de force della commissione”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca