Siena, ultima spiaggia catanese...
Beppe Iachini, tecnico dei toscani

Siena, ultima spiaggia catanese...

Siena disperato
Ad un passo dall’inferno. Le due sconfitte rimediate contro Chievo (soprattutto) e Roma hanno vanificato il grande lavoro di mister Iachini, complicando ulteriormente una classifica quanto mai disperata. Penultimo posto in classifica a -2 dalla zona salvezza. Distanza, a primo impatto, tutt’altro che irrecuperabile, ma se si considera il calendario diviene proibitiva: Catania in trasferta, Fiorentina in casa, Napoli al “San Paolo” e chiusura casalinga col Milan. Da film horror, da perdere la speranza. E dire che il Siena, senza i sei punti di penalizzazione, guarderebbe questo finale di stagione con più ottimismo e tranquillità. Poco chiacchiere e più sostanza. I ‘suicidi’ interni contro Chievo, Parma, Cagliari ed Atalanta hanno reso inutili le imprese esterne, vedi i successi di Palermo e Pescara e il prezioso pari esterno col Genoa. Rimpianti su rimpianti per una stagione che ormai sembra irrimediabilmente compromessa. Un possibile successo al “Massimino”, infatti, visto il calendario delle rivali (il Genoa) potrebbe anche non bastare per raggiungere la salvezza.

Bianconeri senza il capitano
Pochi dubbi di formazione per il tecnico senese Beppe Iachini. Al “Massimino”, l’ex tecnico di Samp e Brescia, dovrà fare a meno di capitan Vergassola, squalificato per un turno. Al suo posto spazio a Calello. Indisponibili anche Vitiello (squalificato di lungo corso) e Matheu infortunato. Questo il probabile 3-4-2-1 bianconero: Pegolo tra i legni; Terzi, Paci e Felipe il terzetto difensivo; Angelo, Della Rocca, Calello e Rubin a centrocampo; Rosina e Sestu a sostegno dell’unica punta Emeghara.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio