Staff: Cusatis e Troise seguono Sannino; "out" Irrera
CalcioCatania.com
Mister Sannino a TdG insieme al collaboratore Troise.

Staff: Cusatis e Troise seguono Sannino; "out" Irrera

Durante l’odierna conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico del Catania Giuseppe Sannino, l’ad etneo Pablo Cosentino ha chiarito i cambiamenti nello staff che il cambio della guida tecnica ha determinato.
Innanzitutto, seguiranno Sannino nell’avventura catanese due fidati collaboratori: si tratta di Giovanni Cusatis e Francesco Troise. Per entrambi si tratta della terza esperienza consecutiva condivisa con l’ex mister del Palermo: erano stati scelti per la prima volta un anno fa, quando Sannino aveva cominciato l’avventura al Chievo Verona, per poi seguire il tecnico nella successiva esperienza inglese al Watford.

Cusatis sarà l’allenatore in seconda. Ha un passato da calciatore (centrocampista con numerose presenze in Serie C negli anni ’80 e ’90 con esperienze nel Siracusa e nel Novara) e ha cominciato la sua carriera in panchina come collaboratore di Giacomo Gattuso, allenatore del Como 2005/06. Per lui tre esperienze da allenatore della prima squadra con Caronnese, Pro Patria e Alessandria, prima della chiamata di Sannino.

Troise fungerà da collaboratore tecnico. Ha giocato nel settore giovanile del Napoli e, successivamente, in altre squadre come Potenza, Casale, Olbia e Neapolis, per poi intraprendere la carriera di allenatore specializzandosi nelle categorie dilettantistiche della sua terra, la Campagnia, dove ha allenato Virtus Volla, Scafati e Torrecuso, prima di entrare nello staff del nuovo tecnico del Catania.

I due “innesti” costano il posto a Giuseppe (meglio conosciuto come “Pino”) Irrera, ormai da due lustri stretto collaboratore delle compagini presiedute da Nino Pulvirenti. Irrera infatti era il secondo di Maurizio Costantini ai tempi dell’Acireale e quando Pulvirenti acquistò il Catania il tecnico siciliano venne investito della responsabilità di allenare una formazione primavera nuova di zecca, dalla quale riuscì a lanciare alcuni talenti come Christian Iannelli. Nel 2007/08 arriva la chiamata del Gela (Serie C2) ma le cose non vanno per il verso giusto e Irrera rassegna le dimissioni già a ottobre. Poco male, l’anno seguente torna a Catania per far da secondo a Walter Zenga, e quando “l’Uomo Ragno” viene squalificato per il match Milan-Catania Irrera si toglie la soddisfazione di sostituirlo ed esordire da prima guida degli etnei, seppur per una sola partita, in uno stadio importante come “San Siro”. Viene confermato anche nel 2009/10 come vice-Atzori, ma a seguito dell’esonero del tecnico di Collepardo lascia il campo ai vari allenatori in seconda che porteranno con sé i successivi mister (Marcolin-Mihajlovic; Micarelli-Giampaolo; Burgos-Simeone). Irrera resta comunque un uomo di fiducia della società e torna da collaboratore tecnico nelle ultime stagioni, fino alla nuova esperienza da allenatore in seconda che comincia con l’investitura di Maurizio Pellegrino a tecnico della prima squadra dopo l’esonero di Rolando Maran.

Con l’esonero di Pellegrino e il ritorno di quest’ultimo al settore giovanile, Pablo Cosentino ha chiarito oggi che, sebbene in passato la filosofia del club è stata quella di mettere a disposizione degli allenatori di turno uomini dello staff societario, adesso ritiene più opportuno far lavorare i tecnici, e nella fattispecie Sannino, con gli uomini di loro fiducia. Irrera viene così estromesso dallo staff della prima squadra e, salvo successive nuove comunicazioni, è fuori dal Catania.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio