Tino Parisi: "Giocare al Catania motivo d'orgoglio"

Tino Parisi: "Giocare al Catania motivo d'orgoglio"

Primo appuntamento settimanale con la sala stampa di Torre del Grifo. Quest’oggi a rispondere alle domande dei giornalisti il giovane Tino Parisi. Classe ’95 il centrocampista adattato al ruolo di difensore, ha esposto il suo pensiero in merito al percorso intrapreso con il Catania.

“Il mio percorso qui con il Catania è in salita ma sicuramente positivo per l’importanza di questo campionato. Per me è un occasione per mettermi in mostra nel calcio che conta. Mi sono trovato subito bene grazie ai miei compagni sempre disponibili. Tutti mi sono stati vicino. Questo salto di categoria è importante, mi ritrovo a giocare con giocatori come Spolli, Capuano che hanno già fatto la serie A e che prima guardavo dalla tv. Motivo d’orgoglio in più è il fatto di essere siciliano e di giocare per il Catania. Il passaggio dalla serie D alla B l’ho sentito ma non così pesantemente. Nel mio ruolo mi trovo a mio agio nonostante sia passato da centrocampista a difensore. Certo in serie B bisogna correre molto di più e i tuoi avversari sono di spessore. Cartellini gialli in eccesso? Durante una gara capita di spingerti con l’avversario però bisogna limitare questo aspetto e cercare di prenderne meno”.

“Giocare in casa ci aiuta, sappiamo di avere i tifosi che ci accompagnano. Il mio obiettivo è migliorare sempre di più e chiaramente riuscire a dare il mio contributo per la causa del Catania. Stiamo preparando la partita con il Bologna come abbiamo fatto anche per le altre gare. Sarà importante fare punti. Loro sono una squadra costruita per raggiungere la massima serie, dovremo stare attenti.. Sannino? A noi terzini chiede di spingere molto e di fare superiorità nelle fasce in modo da creare situazioni favorevoli nell’area di rigore”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio