Torino, col Catania per chiudere in bellezza
Rolando Bianchi, bomber granata

Torino, col Catania per chiudere in bellezza

Salvezza e vacanze
Ultimi novanta minuti sostanzialmente ‘inutili’ per il Torino di Giampiero Ventura. Toro matematicamente salvo con una giornata d’anticipo e, quindi, privo di assilli di classifica. Quali stimoli contro il Catania? Salutare al meglio il Popolo Granata, provando a conquistare una vittoria che manca da nove giornate: 1-0 alla Lazio nella gara disputata all’Olimpico lo scorso 17 marzo. Dopo il successo sui biancocelesti, infatti, i granata hanno subito un calo quasi letale: sei sconfitte, un pareggio e discorso salvezza incredibilmente riaperto. Ad allontanare ogni paura ecco i pareggi ‘programmati’ contro Genoa a Chievo Verona. Due punti e salvezza centrata. Contro gli etnei, quindi, l’unico obiettivo del Toro non può che essere quello di un degno saluto ai propri sostenitori. Gara da fine stagione per festeggiare l’obiettivo permanenza raggiunto e programmare al meglio…le vacanze estive.

Ampio turnover per Ventura
Privo di obiettivi di classifica il tecnico dei granata Ventura dovrebbe ‘affidarsi’ ad un ampio turnover, concedendo spazio a quei calciatori impiegati meno nel corso della stagione. In tal senso, chance per i vari Coppola, Caceres e Bakic. Quattro gli assenti: Stevanovic, Santana, D'Ambrosio e Barreto. Regolarmente convocati Cerci e Masiello, in settimana protagonisti di una spiacevole rissa in allenamento. Questo il probabile 4-2-4 granata: Coppola tra i legni; Darmian, Glik, Ogbonna e Caceres in difesa; Bakic e Gazzi in mediana; Cerci, Meggiorini, Bianchi e Birsa in avanti, con i due esterni a far la spola tra centrocampo ed attacco.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio