Tour 2015: magia Martin, tappa e maglia gialla

Impresa del tedesco
È andata a Tony Martin l’attesissima quarta tappa del Tour de France, la più lunga – coi suoi 223,5 km – dell’edizione numero 102 della Grand Boucle. Vittoria e maglia gialla per il corridore tedesco, autore di un’azione di forza a 3 km dalla conclusione nella quale ha staccato il gruppo dei migliori.

Nibali combattente, Froome sorprendete
Esame pavé superato per gli uomini di classifica del Tour de France 2015, usciti indenni dall’ostico tracciato pietroso che ha costellato a tratti (ben 13 km) la quarta tappa da Seraing a Cambrai. Ottima prova quella fornita da Chris Froome, autore di una prestazione encomiabile su una superficie non adatta alle sue caratteristiche. Il britannico cede per 12” la maglia gialla a Tony Martin dimostrando, tuttavia, di avere una condizione fisica ottimale. Prestazione coraggiosa quella fornita da Vincenzo Nibali, molto aggressivo lungo i tratti più difficoltosi della tappa. Aggressività sfociata nell'assegnazione del "Premio Combattività" proprio al corridore messinese. Lo Squalo dello Stretto ha attaccato più volte sul pavé senza, però, riuscire a bissare l’impresa dello scorso anno, quando, pur non vincendo, mise in riga gli uomini di classifica mettendo in cassaforte un pezzo di Tour. Così non è stato oggi, ma il coraggio e la condizione fisica del messinese lasciano ben sperare in attesa dell’arrivo delle tante montagne disseminate lungo il percorso della corsa francese. Domani, mercoledì 8 luglio, in programma la quinta tappa: 189, 5 km da Arras a Amiens, tappa adatta ai velocisti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sport