Tre perle da “record”, il miglior Catania di sempre non fa sconti e batte il Siena
Gonzalo Bergessio, con la sua tripletta consegna la vittoria al Catania

Tre perle da “record”, il miglior Catania di sempre non fa sconti e batte il Siena

Il Catania batte il Siena per 3-0 al termine di una partita giocata splendidamente della formazione rossazzurra al cospetto di una squadra che cercava a tutti i costi punti salvezza. I rossazzurri quasi mai impensieriti seriamente dai toscani, comandano per tutti i novanta minuti e fanno gioire tifosi e società per il raggiungimento del record di punti in Serie A. Maran schiera il 4-3-3 con Rolin preferito a Legrottaglie e Capuano al posto di Marchese. A centrocampo Biagianti vince il ballottaggio con Almiron mentre Castro come si pensava preferito in attacco al posto di Gomez. Nel Siena, Iachini risponde con il 3-4-2-1. Emeghara, il più giovane dell'undici bianconero, schierato come unica punta e supportato da Sestu e Rosina. Il Catania inizia bene la partita proponendosi fin dai primi minuti in avanti. I rossazzurri gestiscono bene il possesso palla con il solito Lodi da schierato da playmaker e Barrientos mobile su tutto il fronte di metà campo. Il 'Pitu' è tra i più in gamba tra i rossazzurri e dai suoi piedi inizia l'azione che porta al 15' al vantaggio etneo. Pennellata da oltre sessanta metri da fare vedere e rivedere ai ragazzini delle scuole calcio. Castro gestisce alla perfezione l'assist del compagno e serve Bergessio per il diagonale vincente. L'attaccante del Catania era già stato vicino al gol qualche minuti prima trovando Pegolo pronto alla respinta. Nel Siena il solo Angelo prova a mettere pressione al Catania. Il numero 6 dei bianconeri spinge sulla fascia e mette in difficoltà in un paio di circostanze Capuano. Il Catania continua a macinare gioco e sfiora ancora il gol con Bergessio, servito pure questa volta da Barrientos. Alla mezz'ora gli ospiti si fanno pericolosi con Rubin che la mette da buona posizione a lato. L'azione dei senesi anche questa volta inizia dalla destra con il veloce Angelo, spina nel fianco della retroguardia rossazzurra. Il Catania tuttavia facendo densità a metà campo annulla sul nascere le azioni che partono dai centrali bianconeri, soprattutto sul portatore di palla Rosina, fronteggiato da Izco e Biagianti. Sulla sinistra Alvarez fa buona guardia su Rubin comunque propositivo per la sua squadra. Il terzino del Catania a cinque minuti dallo scadere del primo tempo si fa male e abbandona comprensibilmente il campo con un pizzico di nervosismo, al suo posto Maran rispolvera Potenza. A tre minuti dalla fine il Siena resta in dieci per l'ingenuo fallo di mano di Felipe, espulso dal signor Banti. Il primo tempo si chiude con il Catania meritatamente in vantaggio e padrone del campo. Il secondo tempo si apre con un Siena più spigliato che mette i brividi per due volte a Frison. Solo il tempo di riprendere le misure e il Catania raddoppia ancora con Bergessio e ancora una volta con una azione magistrale avviata da Barrientos. Iachini prova il tutto per tutto inserendo un esterno di spinta come Mannini al posto dello spento Sestu. Ma la musica non cambia perché il solito Bergessio a tu per tu con Pegolo sfiora il 3-0. Il Catania resta padrone del campo e dal 60' al 65' i rossazzurri gestiscono un lungo possesso palla che fa divertire il pubblico del Massimino. Bogdani entra al posto di Rosina per mettere benzina ad un Siena ormai in bambola. Il 3-0 è nell'aria e arriva ancora una volta con Bergessio abile a beffare Pegolo in pallonetto dopo l'ennesimo assist di Barrientos. Il "Lavandina" esce pochi minuti dopo dal campo con il tripudio dei tifosi del Massimino. Maran mette in campo Cani e e Gomez, quest’ultimo al posto di Castro. Il Siena prova a rimediare alla figuraccia e sfiora il gol con Emeghara prima e con Bogdani dopo, bravo Frison nella seconda occasione a respingere sull’albanese. Iachini si gioca pure l'ultima carta con Verre al posto di Della Rocca. Nulla o poco sino allo scadere del match con gli etnei che fanno buona guardia sugli ultimi assalti dei toscani. Il Catania legittima la vittoria con un prestazione da incorniciare che viene ampiamente riconosciuta dai tifosi presenti allo stadio con un lungo applauso finale. Fa festa il Catania mentre il Siena esce a testa bassa e con un piede in Serie B. I rossazzurri ottengono tre punti importanti contro un avversario costretto a vincere. Questo aspetto non va sottovalutato se riportiamo alla luce, in un quadro generale, i rocamboleschi risultati che hanno da sempre contraddistinto le ultime giornate di campionato. E’ la vittoria dei ‘record’ per il Catania che raggiungendo quota 51, ottiene il miglior piazzamento in classifica della sua storia calcistica in Serie A. Meglio aveva fatto solo il Catania di Montella nella scorsa stagione con 48 punti finali. Altro record prestigioso per i ragazzi di Maran riguarda il numero di vittorie ottenute in casa in una stagione nel massimo campionato. Il precedente record era di 15 vittorie casalinghe ottenute nella stagione 1960/61. Record personali anche per Maran che conquista il 300esimo risultato utile in carriera e per Bergessio che realizza la sua prima tripletta in Serie A, va in doppia cifra come numero di gol e diventa anche il miglior realizzatore di reti in Serie A in una stagione. Catania da applausi, Catania che scrive una nuova pagina di storia, l’ennesima di una lunga e splendente cavalcata. Ciò che va sottolineato e che rende merito all’operato di Pulvirenti e della società, è che il Catania di anno in anno ha sempre migliorato il suo piazzamento in classifica. La costruzione del centro sportivo e la realizzazione a breve del nuovo stadio, oltre ad un impegno chiaro di programmazione, sono e saranno la linfa vitale per altre annate da record. Chapeau!

CRONACA:

Primo tempo:
1' Inizia la partita al Massimino tra Catania e Siena
2' Catania subito molto pericoloso
10' Occasione da gol per il Catania, Barrientos serve Berghessio che tenta il pallonetto su Pegolo, si fa trovare pronto il portiere del Siena
15' GOL DEL CATANIA: Barrientos lancia da sessanta metri per Castro che stoppa il pallone aspetta l'inserimento di Berchessio che in diagonale batte Pegolo
21' Sestu ci prova da fuori area, palla sopra la traversa
24' Sponda di prima di Barrientos per Berghessio che tenta il diagonale dal limite dell'area, palla di poco a lato
26' Conclusione di prima intenzione di Rubin che sfiora il gol
35' Il Catania controlla il risultato, gli ospiti non impensieriscono l'attentato retroguardia rossazzurra
39' Nel Catania si fa male Alvarez che abbandona nervosamente il campo
40' Cambio nel Catania, esce Alvarez ed entra Potenza
42' Espulso Felipe nel Siena, il calciatore bianconero ferma volontariamente con le mani il pallone sui piedi di Barrientos
43' Punizione di Lodi respinta dalla barriera
45' Un minuto di recupero allo scadere
46' Finisce il primo tempo con il Catania in vantaggio sul Siena

Secondo tempo:
45' Inizia il secondo tempo al Massimino
46' Bergessio controlla palla in area, tacco di Barrientos per l'accorrente Izco che viene anticipato in corner
47' Dagli sviluppi dell'azione Banti annulla un gol a Castro
49' Siena pericoloso in due occasioni con Emeghara, decisivo Frison con i suoi interventi
51' GOL DEL CATANIA, Barrientos serve Izco che penetra in area e passa la palla a Bergessio, l'attaccante rossazzurro si gira su se stesso e batte Pegolo per la seconda volta
56' Nel Siena entra Mannini al posto di Sestu
59' Bergessio a tu per tu con Pegolo va vicino al 3-0
62' Contropiede del Catania, Passaggio corto di Bergessio per Castro
67' Numero di Barrientos su un avversario, poi la conclusione si spegna alta
68' Cambio nel Siena, entra Bogdani ed esce Rosina
70' GOL DEL CATANIA: Bergessio realizza la sua tripletta con un preciso pallonetto su Pegolo, sempre su assist di Barrientos
76' Bergessio esce in tripudio al Massimino, al suo posto Maran mette in campo Cani
76' Nel Catania entra Gomez ed esce Castro
77' Sena vicino al gol prima con Emeghara in acrobazia e poi con Bogdani neutralizzato da Frison
78' Nel Siena esce Della Rocca al suo posto entra Verre
80' Cani sfiora il 4-0 con un diagonale potente respinto da Pegolo
81' Ammonito Emeghara per proteste
82' Emeghara fa fuori due avversari e calcia a lato
86' Barrientos percorre 30 metri palla a terra e calcia di poco a lato
88' Calello da fuori area, palla alta sulla traversa
90' Due minuti di recupero alla fine
92' Triplice fischio di Banti: Catania batte Siena 3-0


TABELLINO CATANIA-SIENA 3-0

CATANIA (4-3-3): Frison, Alvarez (dal 40' Potenza), Spolli, Rolin, Capuano, Izco, Lodi, Biagianti, Castro (dal 74' Gomez), Bergessio (dal 73' Cani), Barrientos. A disposizione: Terracciano, Messina, Almiron, Legrottaglie, Ricchiuti, Keko, Salifu, Doukara. All. Maran.

SIENA (3-4-2-1): Pegolo, Teixeira, Paci, Felipe, Angelo, Calello, Della Rocca (dal 79' Verre), Rubin, Rosina (dal 68' Bogdani), Sestu, Emeghara. A disposizione: Farelli, Terzi, Belmonte, Terlizzi, Bolzoni, Grillo, Agra, Mannini, Reginaldo, Pozzi. All. Iachini.

Arbitro: Banti (Livorno); Assistenti: De Luca (Pescara), Musolino (Taranto); Quarto Uomo: Tonolini (Milano); Arbitri addizionali: Massa (Imperia), Mariani (Aprilia)

Reti: 14' Bergessio, 51' Bergessio, 71' Bergessio
Ammoniti: Spolli, Emeghara
Espulsi: 42' Felipe
Recupero: 0' 2'
NOTE: abbonati (8.992), biglietti (4.115) incasso (23.720 mila)

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio