UFFICIALE: Calderini al Catania
Flickr.com
Elio Calderini

UFFICIALE: Calderini al Catania

Comunicato ufficiale
”Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Elio Calderini. L'attaccante, nato a Città di Castello (Perugia) il 9/6/1988, si è legato contrattualmente al nostro club fino al 30 giugno 2017 ed è già a disposizione di mister Pancaro. Nella stagione sportiva 2014/15, in Lega Pro, Calderini ha realizzato 9 gol con la maglia del Cosenza.”

Poliedrico attaccante con esperienze in “provincia”
Elio Calderini, classe 1988, è un attaccante che fa della tecnica la sua principale qualità. Non a caso può adattarsi anche nel ruolo di trequartista o esterno offensivo. Cresciuto nell’Arezzo, debutta nel calcio professionistico nel 2007/08, stagione in cui la società toscana la manda in prestito alla Juve Stabia in Serie C1 nel girone di ritorno. Calderini colleziona soltanto 2 presenze e ritorna alla base. La stagione seguente passa alla Flaminia Civitacastellana, club laziale che disputa la Serie D. E’ il primo campionato da titolare del giovane Calderini, che sfrutta la chance nel migliore dei modi, realizzando 10 reti in 34 presenze.
Lo score non passa inosservato al Frosinone (allora in Serie B) che lo tessera nell’estate 2009 e la manda in prestito al Foligno in Lega Pro – Prima Divisione: in Umbria l’attaccante colleziona 19 presenze e 5 reti. L’anno dopo va ancora in prestito, stavolta in Lega Pro – Seconda Divisione alla Sangiovannese: 25 presenze e 4 reti il ruolino di marcia. Nell’estate del 2011 il Frosinone, appena retrocesso in Lega Pro, lo aggrega alla prima squadra. Calderini fa in tempo a disputare due match di Coppa Italia coi ciociari prima di trasferirsi a fine agosto a titolo definitivo all’Aprilia, formazione che milita in Seconda Divisione. Qui il fantasista resta due anni mettendo in mostra le proprie qualità: realizza 9 reti in 31 presenze nella stagione 2011/12 e 8 reti in 29 presenze nel campionato successivo.
Nel 2013/2014 Calderini resta in Seconda Divisione, trasferendosi al Cosenza per disputare l’ultima storica stagione della quarta serie professionistica, che dall’anno successivo verrà accorpata alla terza serie in virtù della riforma della Lega Pro varata dalla federazione. In Calabria l’attaccante si conferma realizzando 7 reti in 28 presenze. Arriviamo così alla scorsa stagione, in cui Calderini viene confermato dal Cosenza e colleziona nel campionato di Lega Pro 33 presenze, bucando le rete in 9 occasioni. Segna un gol anche nell’unico incontro di Coppa Italia disputato dai rossoblù, eliminati dalla Cremonese. Calderini, tra l’altro, si lega alla città rifiutando il trasferimento al Lecce nel mercato di Gennaio e conquista il cuore dei tifosi locali, che invocano a fine stagione il rinnovo del contratto. L’accordo tuttavia non viene trovato, e così il 27enne è libero di accasarsi dove meglio crede, scegliendo alla fine di sposare la causa del Catania.
Si tratta del primo acquisto della gestione Milazzo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio