UFFICIALE: Giovanni Pinto è del Catania
CalcioCatania.com
Pinto affronta Barisic nel match della stagione 2016/17

UFFICIALE: Giovanni Pinto è del Catania

Contratto biennale
Attraverso il proprio sito ufficiale il "Calcio Catania comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Parma Calcio 1913 il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Giovanni Pinto, nato a Locorotondo (Bari) il 19 settembre 1991. Il difensore pugliese, che ha sottoscritto un contratto biennale, ha indossato recentemente, in Serie B, le maglie del Pescara (2018/19) e dell’Ascoli (2017/18). Cresciuto nell’Ars et Labor Grottaglie, l’esterno sinistro ha militato per quattro stagioni nel Monopoli, sommando in terza serie 63 presenze, 5 gol e 11 assist nell’arco di due campionati. Pinto si aggregherà domani ai nuovi compagni, già in ritiro a Torre del Grifo".

Spinta sulla sinistra
Giovanni Pinto, negli ultimi anni, è stato un nome ricorrente negli approfondimenti di mercato di CalcioCatania.com. Esploso nel Monopoli nella stagione 2015/16, in cui fungeva da tornante sinistro di spinta nel 3-5-2 di Tangorra, si è riconfermato ad alti livelli coi biancoverdi l'anno successivo, quando con Diego Zanin in panchina i gabbiani hanno usato spesso e volentieri la difesa a 4. In questa seconda annata, pur essendo utilizzato prevalentemente nel ruolo naturale di terzino sinistro, il pugliese si è cimentato diverse volte anche a centrocampo (come mezzala sinistra) e addirittura una volta, contro il Catania, nella posizione di trequartista centrale, disputando un'eccellente partita. Proprio la duttilità, le qualità tecniche e la corsa ci hanno indotto a suggerire il suo acquisto nell'inverno del 2017, quando al Catania di Lucarelli serviva una mezzala ed il giocatore stava trovando poco spazio in Serie B nell'Ascoli, dov'era giunto in prestito dal Parma, che lo aveva prelevato l'estate precedente. Una situazione ancor peggiore si è verificata un anno dopo, quando Pinto ha saltato la prima metà stagione in quanto esubero dei ducali, che nel frattempo erano arrivati in Serie A, e noi in vista del mercato di gennaio lo individuavamo quale ottima opzione per la fascia sinistra difensiva, che necessitava di un rinforzo visto il deludente apporto di Scaglia. In tutti questi anni il giocatore non è stato mai nel mirino della società di via Magenta, almeno stando alle indiscrezioni di mercato, ma adesso è giunto finalmente a Torre del Grifo.

L'acquisto di Pinto è uno di quelli che possono dare adito ad indicazioni e suggestioni sul modo in cui Camplone intenderà far giocare il Catania. Se è vero che il tecnico pescarese predilige il 4-3-3, è altrettanto vero che schierare in entrambe le fasce due fluidificanti come Calapai e Pinto, in terza serie, potrebbe risultare "pericoloso" in chiave difensiva. Così, non è da escludere che si prenda in considerazione il 3-5-2, spesso utilizzato da Camplone in alternativa al modulo base, e definito dallo stesso allenatore come un "3-3-4", proprio per l'estrema propensione alla spinta dei tornanti. Una soluzione che è stata adottata nel suo Perugia, nella stagione 2014/15 in Serie B, con protagonisti Del Prete e Crescenzi (col primo ceduto al Catania nel mercato di gennaio e rimpiazzato da Faraoni nella seconda metà di stagione).

Pinto, tra l'altro, è il primo giocatore acquistato da una squadra di categoria superiore: quest'anno il nuovo regolamento per la composizione delle rose impone il limite massimo di 6 giocatori provenienti da società di A o B. Dunque, al Catania restano a disposizione altri 5 slot.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio