Urne aperte in Sicilia: si vota per amministrative
Web

Urne aperte in Sicilia: si vota per amministrative

La corsa a sindaco nelle elezioni di domenica 5 giugno riguarderà anche 29 comuni siciliani. Tra questi, i centri maggiori in cui si voterà nell'Isola sono Terrasini, in provincia di Palermo e Caltagirone e Giarre in provincia di Catania. Ci sono poi anche Vittoria in provincia di Ragusa e Lentini e Noto nel territorio di Siracusa. L'elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale riguarderà anche Canicattì e Favara in provincia di Agrigento e Alcamo in provincia di Trapani, comune al quale proverà a puntare forte il Movimento 5 stelle con la candidatura dell'avvocato Domenico Surdi.

C'è poi anche il caso di un candidato che corre da solo. Si tratta di Nino Baglio, unico a correre per la poltrona a sindaco di Galati Mamertino, in provincia di Messina. Un caso che nasce dall'esclusione, per alcuni vizi formali, delle liste di altri due sfidanti. In questo frangente, però, l'elezione di Baglio non sarà automatica, perchè l'unico candidato dovrà comunque raggiungere il quorum, ovvero la metà più uno dei voti dagli aventi diritto. Se non dovesse raggiungere questa soglia, allora il comune verrà commissariato.
In alcuni casi l'esito delle elezioni potrà di certo avere una valenza anche dal punto di vista regionale, ma quello che emerge dalle varie candidature è una spaccatura del blocco della maggioranza che all'Ars sostiene il governo Crocetta. In nessuno dei 29 comuni in cui si svolgeranno le elezioni, infatti, le forze politiche a sostegno di Crocetta correranno insieme e nel caso di Canicattì correranno addirittura tutti separati.

Si ricorda che domenica le urne saranno aperte dalle 7 alle 23 e che un eventuale ballottaggio si effettuerà domenica 19 giugno sempre dalle 7 alle 23. Per poter esercitare il diritto di voto, dovranno esibire, oltre a un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale personale a carattere permanente.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica