Vittoria col botto per l'Italia, a Palermo è due a zero all'Albania
Nino Russo

Vittoria col botto per l'Italia, a Palermo è due a zero all'Albania

Un’Italia non bella, ma solida e cinica, che sin dalle prime battute soffre il ritmo degli albanesi di De Biasi, vicinissimi al vantaggio già dopo pochi giri di lancette. Gli Azzurri non si trovano lateralmente, nonostante il 4-2-4 di Ventura sul quale si deve sicuramente avere più tempo per lavorare. Provvidenziale, allora, è la scellerata quanto inutile trattenuta di Basha su Belotti in area che quasi costringe lo sloveno Vincic a fischiare il penalty, perfettamente trasformato da De Rossi al 12’.

Succede poco o nulla nel resto della prima metà di gara, con la ripresa interrotta dal direttore di gara dopo pochissimo per un costante lancio di petardi e fumogeni in campo e sugli spalti avversari da parte di un gruppo di sostenitori (chiamarli tifosi sinceramente non è il caso) albanesi. Un peccato per la squadra di De Biasi, che sembrava avere il passo anche per poter sorprendere l’Italia.

Una Nazionale cinica, anche nel chiudere la gara quando serve, grazie ad Immobile che gira in porta di testa il bel cross di Zappacosta al 71’. Due a zero, dunque, il finale. Ennesimo successo azzurro al Barbera, sempre più fortino della Nazionale, che sale così a quota 13 punti nel Gruppo G di Qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, sempre appaiata alla Spagna vittoriosa in casa su Israele.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio