WindJet, sì al concordato preventivo
Ph. Nino Russo

WindJet, sì al concordato preventivo

Conferenza stampa affollata a Torre del Grifo, quartier generale del Calcio Catania, in cui la notizia che era nell'aria, ha ricevuto l'alone dell'ufficialità: via libera al concordato preventivo di Wind jet che permetterà alla compagnia aerea low cost di pagare i debiti. Circa il 92 per cento dei creditori ha votato favorevolmente un passo fondamentale: “A fronte di 183 milioni di euro per valore di votanti, il voto negativo è stato di poco sopra ai 15 milioni, poco più del 8% di contrari”, ha spiegato il legale della Wind Jet, Gaetano Franchina aggiungendo che entro l’anno potrebbe arrivare l’omolola.

Come ci si aspettava, il passaggio fondamentale è stata la garanzia per la restituzione di parte dei crediti da parte del patron Nino Pulvirenti che ha messo a disposizione il capitale della holding Finaria spa, di cui è titolare. Con una copertura finanziaria giudicata soddisfacente.

“I creditori hanno compreso lo sforzo della proprietà – dice l’avvocato Franchina – che ha inserito un’importante provvista di liquidità che consente di strutturare il concordato in maniera diversa e più efficace”

Nello specifico, saranno pagati per intero i crediti privilegiati di Iva e le ritenute fiscali nella misura del 47 per cento circa. I restanti crediti privilegiati saranno degradati a chirografari e saranno pagati nella misura del 5 per cento. “I chirografari prenderanno l’1% in cinque anni spiega- Paola Santagati, consulente contabile – i dipendenti saranno pagati attraverso l’attivo della società al 48%, in più riceveranno un 5% come creditori chirografari”.

Il salvataggio della compagnia dal fallimento, però, non salva le tratte ne l’occupazione, almeno per il momento. Gli aerei restano a terra. Si apre solo una speranza per un’eventuale acquisizione da parte di una cordata terza che, in assenza di debiti, potrebbe scendere in campo per far rinascere il vettore. Attualmente solo una speranza.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca