"Crocetta assolutamente inadeguato"
Web

"Crocetta assolutamente inadeguato"

Salvatore Cuffaro torna a parlare dal carcere di Rebibbia a Roma, dove sta scontando la condanna a cinque anni di reclusione per favoreggiamento alla mafia: «C'è una sentenza, va rispettata. Questo non significa che la condivido: la rispetto, l'accetto, perchè fatta da una istituzione». L'intervista all'ex governatore viene pubblicata dal giornale La Sicilia: «Speravo - afferma Cuffaro parlando del suo mancato affidamento ai servizi sociali - che il mio comportamento avrebbe convinto i giudici a rieducarmi e risocializzarmi facendomi fare gli ultimi due anni fuori».

«Rispetto anche questa sentenza - prosegue l'ex Governatore - anche se la cosa mi ha fatto parecchio male. Il mio avvocato ha proposto ricorso per Cassazione ma questo non potrà avere un risvolto sulla mia carcerazione perché i tempi tecnici non ci sono. Ma se ci fosse una sentenza favorevole potrebbe essere utilizzata da chi in futuro si troverà nella mia situazione». «Dormo pochissimo. Alle cinque - continua Cuffaro - comincio a scrivere. Aspetto le otto perchè si aprano le celle, mi vesto e faccio un'ora di corsa. Ho perso 30 chili. Poi faccio la doccia e vado a studiare, per laurearmi in Giurisprudenza, per essere utile ai detenuti. Per ora faccio i ricorsi per loro, domande di liberazione anticipata, e quando la Cassazione accetta i ricorsi quella è una gioia grandissima: siamo gli smascheratori della giustizia ingiusta...». «Io - conclude Cuffaro - mi sono sentito umiliato più volte in vita mia. Ma mai in carcere. Certo, se mi fossi avvicinato a loro come presidente della Regione, allora forse mi avrebbero umiliato. Sono un detenuto come tutti gli altri».

«La Sicilia non può essere governata col bastone». Continua Totò Cuffaro, e il riferimento è chiaro: «Quando qualcuno pensa di poterlo fare la gente reagisce. Non si possono mettere le vesti di tiranno. Io sono convinto che Crocetta sia inadeguato a fare il presidente della Regione ma è una mia idea. Ha voluto la bicicletta? Adesso tenti di pedalare. In avanti e non indietro. Non continui a fare solo annunci: lavori».

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica