SiciliaToday
Calcio, Catania: Spolli a parte
Gen 24, 2012 - 9:28:53 PM

Mercoledì doppia seduta
Pomeriggio di lavoro per la compagine etnea a Torre del Grifo. Questo il programma sostenuto dai rossazzurri sotto la direzione di mister Montella: riscaldamento, esercitazioni tattiche e partitella su campo ridotto nella prima fase dell'allenamento.

In casacca gialla: Campagnolo; Alvarez, Bellusci, Potenza, Marchese; Delvecchio, Biagianti, Ricchiuti; Barrientos, Suazo, Catellani. In maglia rossa: Kosicky; Calapai, Legrottaglie, Bria, Llama; Izco, Lodi, Paglialunga; Lanzafame, Bergessio, Gomez.

Bollettino medico: lavoro differenziato, a scopo precauzionale, per Nicolas Spolli. Il difensore argentino, comunque, rientrerà in gruppo già dalla giornata di domani. Individualizzato per Capuano, riposo per Almiron.

Nella giornata di domani, mercoledì 25 gennaio, doppia seduta di lavoro rigorosamente a porte chiuse.

Biagianti e Marchese in sala stampa
Primo doppio appuntamento nella sala stampa di Torre del Grifo. ‘Protagonisti’ di giornata capitan Marco Biagianti e Giovanni Marchese. Queste le principali dichiarazioni estrapolate dalla conferenza stampa odierna.

Marco Biagianti: “Ad Udine abbiamo giocato bene, è mancato solo quel gol che ci avrebbe permesso di pareggiare meritatamente, prima del raddoppio dei bianconeri. Nel girone d'andata abbiamo raccolto poco rispetto ai nostri effettivi meriti, dobbiamo reagire: abbiamo bisogno di una vittoria per la classifica e per il morale, dobbiamo tornare ad essere il vero Catania, quello che in casa è spesso travolgente. Il Parma? Sì, ricordo il mio primo gol in A proprio ai ducali ma è un ricordo ormai sbiadito e comunque quella gara fu persa. A distanza di un mese troveremo una squadra diversa, dal tecnico al modulo, sarà difficile. Sul piano personale, domenica scorsa mi è mancata forse un po' di lucidità ma credo sia in qualche modo normale: non gioco tre partite di seguito da un anno, più o meno. Mi sento finalmente bene, adesso, voglio giocare e trovare la forma migliore attraverso la continuità”.

Giovanni Marchese: "Una flessione nel finale del girone d'andata? Soltanto sul piano dei risultati. Ad eccezione della gara di Bologna, credo che abbiamo giocato buone partite, e giocando bene i risultati arrivano, prima o poi. Con il 4-3-3, sul piano tattico, cambia molto, nel mio caso occorre agire da terzino e pensare quindi a difendere, per prima cosa. Il Parma è una buona squadra, non superiore a noi. Nel derby hanno ottenuto un buon pareggio e stanno bene ma noi dobbiamo vincere, è l'unico obiettivo”.