SiciliaToday
Calcio, Catania: differenziato per due
Gen 17, 2012 - 7:02:02 PM

Mercoledì pomeriggio porte aperte
Archiviata la due giorni di riposo (domenica e lunedì) nel pomeriggio di oggi il Catania di Vincenzino Montella ha ripreso la preparazione atletica in vista del match contro l’Udinese, in programma allo stadio “Friuli” domenica 22 gennaio con inizio alle ore 15.00.

Prima seduta di lavoro così articolata: riscaldamento, , partite con le mani ed a 3 tocchi, approfondimenti atletici e sfida in famiglia su campo ridotto. A segno Lodi e Lopez su rigore, Bergessio di testa su cross di Barrientos, Catellani con un diagonale sinistro al volo ed Izco, autore di una doppietta con due conclusioni angolate al termine di veloci combinazioni offensive. Il ‘Pitu’, migliore in campo nei 65 minuti contro la Roma, proprio nella giornata di oggi ha compiuto 27 anni (tantissimi auguri da parte di tutta la comunità di CalcioCatania.Com). Differenziato per Lanzafame, terapie per Capuano.

Nella giornata di domani, mercoledì 18 gennaio, doppia seduta di allenamento. La sessione mattutina, con inizio alle ore 10, rigorosamente a porte chiuse. Nel pomeriggio, invece, porte aperte a tutti i tifosi rossazzurri dalle ore 15.
Definito il programma settimanale degli allenamenti: giovedì e venerdì alle 15, sabato alle 10.30. Sedute tutte a porte chiuse.


Suazo e Gomez in sala stampa
Le principali dichiarazioni del centrocampista Alejandro Gomez e dell’attaccante David Suazo estrapolate dalla conferenza stampa odierna. C’è tanta voglia di riscatto nelle parole dell’honduregno, costretto ai box per tutta la prima parte di stagione. Riscatto è la parola d’ordine anche del ‘Papu’ pronto, dopo un periodo di appannamento, a ripartire alla grande. Udinese avvisata.

Alejandro Gomez: “Contro la Roma è stata una delle migliori partite del Catania in questo campionato, abbiamo creato tante azioni da gol, meritavamo senz'altro di più. Io sto migliorando, dopo l'infortunio patito contro l'Inter non sono riuscito a riprendermi immediatamente e nelle gare successive non ero al 100%, ora sto bene e mi sento in buona forma. Cerco il gol, so che devo lavorare al meglio per tornare a segnare. L'Udinese è una grande squadra, sta facendo benissimo ormai da un paio d'anni e sappiamo che ci attende una partita molto dura, ma noi vogliamo riscattarci anche fuori casa, dopo la sconfitta di Bologna".

David Suazo: "Sono contento di poter lavorare finalmente in gruppo, con la stessa intensità e lo stesso programma dei compagni. Dare una mano, essere sempre a disposizione e dimostrare la mia gratitudine alla società, allo staff medico ed ai tifosi: questi sono i miei obiettivi, adesso. Non ho mai perso il sorriso: ovviamente non ero contento di essere infortunato ma ho imparato che bisogna sempre reagire in modo positivo. Credo di avere un grande debito nei confronti della società, ho 5 mesi di tempo per dimostrare che voglio rimanere qui e poter finalmente accontentare la gente che mi chiede quando giocherò. Il modulo non ha importanza, il Catania ha giocato con tre assetti diversi, fin qui, ed ha fatto bene comunque. Io posso agire da prima punta o da esterno, credo di potermi adattare, mi piace giocare con molto spazio a disposizione ed in velocità. Non dobbiamo distrarci: rimanendo attenti, possiamo ambire ad un piazzamento da metà classifica in avanti. Se ho voglia di gol? Se dovessi descrivere la mia immaginazione in questo senso - risponde Suazo ad un cronista - non finiresti mai di scrivere".