SiciliaToday
Calcio, Catania: verso il Cesena
Set 13, 2011 - 7:30:06 PM

Tripletta per Donnaruma
Primo allenamento settimanale per la compagine etnea di mister Montella dopo la giornata di riposo osservata ieri.

Questo il programma di lavoro attuato nella seduta pomeridiana odierna: consueto riscaldamento, partitelle con le mani, con porte piccole e su quadrati di campo, nella fase iniziale della sessione. A seguire, lavoro aerobico. In chiusura, sfida in famiglia su metà campo, 7 contro 7, per i calciatori non impiegati contro il Siena. Vittoria della squadra in maglia rossa, 5-3: tripletta di Donnarumma, reti di Suazo e Paglialunga da una parte, Barrientos, Delvecchio e Bergessio dall'altra.

Lavoro defaticante per Beppe Bellusci ed Adrian Ricchiuti; terapie e palestra per Nicola Legrottaglie e Marianito Izco; riabilitazione per Cristian Llama.

In vista del match contro il Cesena, in programma domenica 18 settembre alle ore 15 al “Massimino”, definito il calendario degli allenamenti a porte chiuse: mercoledì doppia seduta, giovedì seduta pomeridiana alle ore 16.30, venerdì alle 15. Sabato mattina, alle 10, consueta rifinitura pre-gara.

Catellani e Sciacca in sala stampa
Primo appuntamento settimanale con i calciatori rossazzurri nella sala stampa di Torre del Grifo. Ad aprire le ‘danze’ quest’oggi Andrea Catellani e Fabio Sciacca. Di seguito le principali dichiarazioni dei due atleti italiani trattate dal sito ufficiale rossazzurro:

“L’esordio in serie A è il coronamento di un sogno – ha commentato Andrea Catellani - un'emozione particolare davanti ad un pubblico così importante e caloroso. La partita col Siena è stata dura, contratta, nessuna delle due formazioni ha trovato la chiave giusta per vincere ma mi sembra opportuno sottolineare la nostra coesione, che minuto dopo minuto ci ha permesso di concedere sempre meno agli avversari. Siamo in tanti ma la concorrenza migliora il livello, anche in allenamento: la scelta del mister di concedermi spazio è un segnale di fiducia e mi dà soddisfazione. Maxi e i 9 gol fino a Natale? Può riuscirci, senza dubbio. Dopo Ibrahimovic, è il centravanti più forte che giochi in Italia: non si deve porre limiti, può arrivare a giocare in Nazionale. I miei obiettivi sono invece tre: migliorare ad ogni occasione, 'rubare' qualcosa ai più esperti e crescere”.

Queste le impressioni del centrocampista catanese Fabio Sciacca: “Archiviati i problemi fisici e completata la preparazione senza intoppi, è bello tornare a giocare anche in campionato ed i complimenti della gente fanno piacere, incoraggiano. Per quanto mi riguarda, sono contento di essere rimasto qui, a casa, credo che sia già una bella soddisfazione stare in questa rosa e poi, ovviamente, mi voglio ritagliare lo spazio utile ad esprimere le mie qualità, considerando fondamentale ogni allenamento. La prima giornata di campionato, è risaputo, spesso si rivela un turno di assestamento: tutti pensano che io abbia giocato bene ma è anche vero che noi subentrati eravamo più 'freschi' rispetto ai compagni, affaticati da un primo tempo davvero pesante. Mister Montella ci chiede equilibrio: vuol dire aiuto reciproco, collaborazione, concentrazione e capacità di mantenere compattezza. Contro il Cesena, adesso, senza pressione e senza ansia da risultato ma con la piena consapevolezza dei nostri mezzi”.