SiciliaToday
Calcio, Coppa Italia: il Catania travolge il Brescia
Nov 25, 2010 - 10:56:30 PM

Quarto turno di Coppa Italia allo stadio "Angelo Massimino", in campo Catania e Brescia per guadagnare la possibilità di sfidare la Juventus. Tra le fila dei padroni di casa l'argentino Pablo Barrientos dal primo minuto a supporto di Antenucci e Maxi Lopez. Brescia con l'applauditissimo ex Davide Baiocco.

Poca gente sugli spalti, ma i tifosi della curva nord si fanno sentire e spingono un Catania che cerca da subito con insistenza la via del gol. E il vantaggio arriva al 12' con il brasiliano Martinho, che lascia partire una botta da fuori poi deviata da un difensore bresciano nella propria porta. Catania 1-0 Brescia.

Il Brescia non ci sta e pressa la difesa etnea, Possanzini al 17' è bravo a destreggiarsi nell'area di rigore catanese: dormita collettiva della retroguardia rossoazzurra, Feczesin è lasciato completamente solo al centro e deposita la palla in fondo al sacco. E la partita da quel momento si fa più equilibrata.

Maxi Lopez partecipa molto alla manovra d'attacco etnea, Barrientos cresce con il passare dei minuti. Al 29' Antenucci viene steso in area da Zoboli, ma l'arbitro Ciampi non concede il rigore. Successivamente il direttore di gara non si accorge di un tocco di mano di Budel in area bresciana. Inutili le proteste dei giocatori del Catania.

Al 34' contropiede lombardo, Feczesin si muove sul filo del fuorigioco ma si fa poi ipnotizzare dal portiere Campagnolo. Sospiro di sollievo per il Catania, che soffre dietro per la disposizione non ottimale dei propri difensori. Squadre che si sbilanciano in avanti alla ricerca del vantaggio nei minuti finali del primo tempo, ma al 45' il risultato rimane ancorato sull'1-1.

Nella ripresa il Catania dilaga. Sugli sviluppi di un corner Terlizzi tenta di mettere dentro la terza rete in tre partite stagionali consecutive ma l'estremo difensore bresciano blocca a terra in sicurezza. Al 55' arriva il gol di Maxi Lopez: l'argentino stoppa e calcia all'incrocio dei pali per il 2-1. E tre minuti dopo c'è anche per la terza rete del Catania: Pesce prende palla a centrocampo e scaglia un bel tiro che batte Arcari.

Si fa dura per il Brescia, ma la squadra di Iachini non si abbatte e attacca alla ricerca del 3-2. Il Catania chiude ogni varco e non consente alle rondinelle di sfondare: gli ospiti sbattono contro il muro eretto dalla formazione di Giampaolo che, nei minuti finali del match, affida le chiavi della difesa a Silvestre: fuori Alvarez, tra i migliori in campo questa sera. Ma non è finita qui.

Antenucci, dopo diversi errori sottoporta, all'82' beneficia di un assist di Barrientos e fredda Arcari per il 4-1 in favore degli etnei. Lo stesso Antenucci all'85' potrebbe calciare a rete per l'ennesima volta, ma preferisce invece servire Maxi Lopez, pronto ad insaccare alla sinistra della porta difesa dal malcapitato Arcari.

Cinquina Catania e lombardi che escono con le ossa rotte dal "Massimino". Rossoazzurri che strappano il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Domenica trasferta romana per l'incontro di campionato con la Lazio, che nel pomeriggio ha archiviato l'impegno di coppa con Albinoleffe grazie ad un tre a zero firmato Garrido, Stendardo e Del Nero.

---

CATANIA (4-3-1-2): Campagnolo; Alvarez (35'st Silvestre), Potenza, Terlizzi, Marchese; Delvecchio (11'st Izco), Sciacca, Martinho (11'st Pesce); Barrientos; Maxi Lopez, Antenucci. All.: Giampaolo.
A disp.: Kosicky, Llama, Ricchiuti, Capuano.

BRESCIA (4-3-1-2): Arcari; Berardi (35'st Zambelli), De Maio, Zoboli, Dallamano; Baiocco, Budel, Hetemaj (27'st Vass); Taddei (14'st Juan Antonio); Possanzini, Feczesin. All.: Iachini
A disp.: Sereni, Eder, Cordova, Martinez.