Il presidente peloritano Lello Manfredi e capitan Carmine Coppola (Ishy Foto)

Calcio, Coppola: "Messina è casa mia"

Coppola cuore giallorosso
Un’autentica dichiarazione d’amore alla città di Messina quella rilasciata, ai microfoni di SKY Sport 24, dal centrocampista napoletano Carmine Coppola. Un amore vero ed intenso quello che traspare dalle parole del coriaceo mediano di Pollena Trocchia, nuovamente giallorosso dopo 5 anni: “Per me Messina è una malattia – ha dichiarato Coppola - non è una squadra di calcio, è una passione: fa parte della mia vita. Quando indosso la maglia del Messina è un’emozione che non riesco a descrivere a nessuno. Sono orgoglioso di rappresentare questa maglia, questa gente, questa città. Debbo tutto al Messina. Undici anni fa mi presero in serie C2, quando ero infortunato. Da quel momento ho fatto una cavalcata con loro: abbiamo vinto il campionato, mi sono affermato prima in serie B poi in serie A".

Dopo le esperienze, più o meno fortunate e postive, con Livorno, Frosinone, Arezzo, Salernitana e Spal ecco il ritorno in riva allo stretto. In serie D, ma pur sempre a 'casa':"Ho girato un po’ ma quando ho saputo che la società Messina era stata acquistata da dei messinesi non ho esitato neanche due volte: voglio tornare tra i professionisti con la mia città. È stato facile accettare questa categoria, perché per me il Messina non ha categoria. A Messina vivono per il calcio: c’è la famiglia, il calcio e il calcio, qui non esiste altro. Sono convinto che se riusciremo a ricreare entusiasmo quando andremo a giocare negli altri campi faranno fatica ad ospitare tutti i tifosi giallorossi”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano