Calcio, Giampaolo Saurini a SiciliaToday: "Palermo favorito, ma il Brescia non starà a guardare"

Brescia-Palermo, valida per la seconda giornata del campionato di serie A, è sempre più vicina. Giampaolo Saurini, doppio ex di turno, intervistato da SiciliaToday.net, ha detto la sua sulla sfida in programma allo stadio "Mario Rigamonti" domenica alle 12:30. "Sulla carta il Palermo ha qualcosa in più, ma siamo a inizio campionato, si tratta di partite particolari che vanno giocate fino alla fine. Il Brescia è una neopromossa, con molti giocatori nuovi che devono ancora inserirsi, mentre il Palermo è già una squadra importante. Il pronostico, dunque, dice sicuramente Palermo, ma il Brescia se la giocherà. Credo possa succedere di tutto".

Saurini, che da attaccante del Palermo segnò 25 reti in 34 partite nel 96/97, è uno che si intende di goal, ma anche di giovani, dato che adesso allena la formazione Primavera delle 'rondinelle'. Ecco il suo parere sul giovane bomber uruguaiano Abel Hernandez, che sta facendo sognare i tifosi palermitani: "Penso che Hernandez sia uno dei più grandi talenti che il calcio abbia espresso negli ultimi anni. E' un ragazzo da seguire con molta attenzione, perchè ha le possibilità per diventare davvero un grande attaccante. L'ha dimostrato l'anno scorso e lo sta confermando in questo inizio di stagione. Se mantiene le premesse, può davvero diventare uno dei migliori".

Tra le fila dei bresciani c'è Andrea Caracciolo, che a Palermo arrivò per sostituire Luca Toni e finì per essere sistematicamente fischiato dai sostenitori rosanero. Saurini sa cosa significa avere l'attacco rosanero sulle spalle, specialmente tra le mura casalinghe, e prova a spiegare l'esperienza negativa di Caracciolo in Sicilia: "A Palermo non è facile giocare, è una piazza molto calda. Forse non era ancora abbastanza maturo per un palcoscenico simile. Adesso, pero', è cresciuto, è tornato nella massima serie ed è un giocatore importante". Il trattamento ricevuto a Palermo, tuttavia, non porterà "l'airone" ad avere sentimenti di rivalsa nei confronti della sua ex squadra, secondo Saurini. "Non credo che giocherà col dente avvelenato, è un giocatore del Brescia e cercherà di fare bene per il suo club, da professionista serio quale è".

L'intervento dell'ex attaccante di Lazio, Brescia e Palermo, si conclude col suo pensiero sulle possibilità dei rosanero in questo campionato. "Secondo me il Palermo ha tutte possibilità per essere la sorpresa in positivo del campionato. Mi auguro - prosegue Saurini - che faccia bene, anche perchè sono legato a questi colori, avendoli indossati. Il Palermo è una squadra importante e spero possa centrare l'obiettivo del quarto posto, perchè sarebbe davvero un traguardo eccezionale per la squadra e per la città".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano