Calcio, Graziani a SiciliaToday: "Palermo tecnicamente superiore al Catania"

L'ex allenatore del Catania, Ciccio Graziani, intervistato ai microfoni di siciliatoday.net, ha parlato del derby di Sicilia in programma domenica al Barbera fra i rosanero e i rossoazzurri di Marco Giampaolo. Argomento dell'intervista è stato anche il comunicato di Zamparini sulla vendita della società di Viale del Fante.

Graziani, che derby sarà questo Palermo-Catania?


"Intanto mi auguro che sia una partita serena, tranquilla, senza incidenti e questo è l'augurio più bello che ci possiamo fare tutti. Secondariamente poi dovremmo assistere ad una bella partita perché il Palermo, nonostante l'ultimo risultato, ha fatto vedere a Milano di che pasta è fatto tecnicamente. E' un'ottima squadra e il Catania dal punto di vista tecnico in questo momento è inferiore, ma è una squadra che poi come carattere, come determinazione e come entusiasmo ne ha tantissimo. Poi le motivazioni che ti può regalare un derby sono sensazioni bellissime quindi sarà una partita tecnicamente, secondo me, bella e spero anche divertente per la gente che va allo Stadio".

Se le chiedessi un pronostico?

"A mio avviso e lo ribadisco il Palermo tecnicamente è superiore e può sfruttare il fattore campo, quindi teoricamente potremmo dire che se dovessi fare la schedina metterei 1X ecco".

Per concludere le chiedo un parere sull'intenzione di Zamparini di lasciare il calcio dopo i torti arbitrali subiti dalla squadra di Delio Rossi?

"No, secondo me sono solo esternazioni dettate da un'amarezza che è figlia dell'insoddisfazione nostra che abbiamo nel calcio. Oggi non possiamo pensare che gli arbitri possano determinare risultati a favore di tizio o di caio e quindi partendo da questo presupposto dobbiamo sempre pensare che gli arbitri sono persone come tutti quanti noi e come sbagliano i calciatori possono sbagliare gli arbitri. Quindi bisogna accettare gli errori degli arbitri. Se si accetta questo ci può essere l'amarezza per essere stati danneggiati e su questo non c'è dubbio, però bisogna anche pensare che uno non l'abbia fatto apposta perché se noi pensiamo che l'abbiano fatto apposta a non dare il rigore al Palermo sullo 0-0, allora non solo Zamparini ma tutto il mondo del calcio dovrebbe chiudere perché non bisogna vivere con i sospetti e con i veleni. Bisogna vivere tranquillamente e poi alla fine dell'anno si fa un bilancio e si rende conto se sono stati più i torti o i vantaggi ricevuti".


blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano