(Siciliatoday.net)

Calcio, Lega Pro: turno infrasettimanale amaro

MERCOLEDI' AMARISSIMO
Turno infrasettimanale ricco di colpi di scena e risultati clamorosi per le tre formazioni siciliane impegnate nella Prima e Seconda Divisione della Lega Pro. Tre sconfitte pesanti e rocambolesche tutte giunte allo stesso modo: con una rimonta subita. In Prima Divisione pesante tracollo interno per il Trapani (1-5 dal Portogruaro); Siracusa sconfitto in trasferta (3-2 dal Barletta). In Seconda Divisione, infine, Milazzo sconfitto di misura (2-1) al "Renato Curi" di Perugia.

PRIMA DIVISIONE
Inattesa sconfitta interna, dalle pesanti proporzioni, per il Trapani di Roberto Boscaglia. Al "Provinciale", gremito da oltre seimila tifosi, passa il ‘tranquillo' Portogruaro con un perentorio e fragoroso 1 a 5. E pensare che la serata era iniziata nel miglior dei modi, con il vantaggio siglato dal ‘solito' Madonia (al dodicesimo centro stagionale) dopo appena venti minuti. Illusione. La formazione veneta approfitta al meglio degli svarioni della difesa granata e ribalta la situazione tra il 39' e il 62' con le reti di Salzano, De Sena e Radi. Nel finale, la doppietta di Della Rocca rende ancor più amara la sconfitta per i granata. Un capitombolo pesante giunto proprio nel momento meno atteso. Sconfitta che senza il grande ‘aiuto' a distanza del Barletta avrebbe potuto avere gravi ripercussioni sulla classifica del Trapani. Nonostante tutto, infatti, i granata, a quattro giornate dalla conclusione, vantano 5 punti di vantaggio sulla seconda in classifica: lo Spezia che grazie al successo sul Bassano ha scavalcato il Siracusa. Prossimo impegno la trasferta di Latina dopo la sosta. Di seguito il tabellino della gara del "Provinciale":

TRAPANI-PORTOGRUARO 1-5

TRAPANI:Castelli, Daì, Sabatino(Mastrolilli al 20'st), Priola, Filippi, Cianni(Ficarrotta al 12'st), Barraco, Caccetta, Abate, Madonia, Perrone(Tedesco al 39'). All. Boscaglia. In panchina. Pozzato, Lo Monaco, Provenzano, Cavallaro.

PORTOGRUARO:Bavena, Altobello, Lorenzini, Herzan, Fedi, Radi, D'Amico(Lunati al 12'st), Liccardo(Coppola al 30'st), De Sena(Della Rocca al 20'st), Salzano, Corazza. All. Rastelli. In panchina: Mion, Bognanni, Cristante, Luppi.

ARBITRO: Pairetto di Nichelino

RETI: Madonia al 20', Salzano al 39', De Sena al 16'st, Radi al 20'st, Della Rocca al 40'st e al 47'st

---

Clamorosa chance sprecata dagli aretusei per riaprire il campionato. Al "Puttilli" di Barletta è andato in scena il suicidio perfetto del Siracusa. In vantaggio di due reti gli azzurri si sono fatti clamorosamente rimontare dai pugliesi con tre reti giunte nell'ultima mezzora di gioco, vanificando quanto di buono fatto nel corso dell'incontro. Ad un certo punto della gara il Siracusa stava ‘rosicchiando' ben tre punti al Trapani capolista, portandosi a -3 dalla vetta. Le due reti di Testardi ed Ignoffo (ancora a segno come nella gara contro la Carrarese), infatti, avevano lanciato in orbita gli azzurri. Fuoco di paglia. Dopo aver sfiorato il terzo gol, ancora con Testardi, il Siracusa ‘esce' dal campo prestando il fianco ai rivali, a segno con Mazzeo, Infantino e Schetter. Nel finale oltre al danno la beffa con l' espulsione di Davide Baiocco. Incredibile e rocambolesca sconfitta che fa scivolare la formazione aretusea al terzo posto (insieme al Lanciano). Il Barletta, invece, aggancia la Cremonese e l'Alto Adige al quinto posto, l'ultimo utile per i play off. Prossimo impegno per gli azzurri la gara interna contro il Prato. Di seguito il tabellino della gara del "Puttilli":

BARLETTA-SIRACUSA 3-2

BARLETTA: Pane, Mazzarani, Petterini, Migliaccio, Mengoni. De Liguori, Guerri (1'st Infantino), Romondini, Cerone (1'st Simoncelli), Schetter, Mazzeo (43'st Di Cecco). A disp.: Sicignano, Franchini, Pisani, Minieri. All: Di Costanzo

SIRACUSA: P. Baiocco, Giordano, Capocchiano, D. Baiocco, Ignoffo, Moi, Longoni (27'st Bongiovanni), Spinelli, Testardi (19'st Coda), Mancosu (36'st Zizzari), Pepe. A disp.: Fornoni, Strigari, Pippa, Aloe. All: Sottil

ARBITRO: Merlino di Udine

RETI: 14'pt Testardi (S); 37'pt Ignoffo (S); 18'st rig. Mazzeo (B); 21'st Infantino (B); 41'st Schetter (B).

SECONDA DIVISIONE
Dalla grande illusione ad una nuova beffa stagionale. Trentasettesima giornata amara per il Milazzo di Trimarchi e Catalano immeritatamente sconfitto in Umbria per due a uno. Subito in vantaggio, dopo appena un minuto, con una rovesciata di Scalzone ‘sporcata' da una deviazione della difesa umbra, il Milazzo ha controllato la partita sfiorando in più circostanze la rete del raddoppio. In avvio di ripresa, però, il sogno di espugnare il "Curi" si sgretola a causa della rete di Balistreri che vale il pareggio del quotato Perugia. Quando il risultato sembra non esser più in bilico, ecco la beffa finale. Al quinto degli otto minuti di recupero concessi dal signor Bruno di Torino il perugino Borghetti supera il portiere mamertino Messina regalando una vittoria insperata agli umbri. Tre punti che permettono al Perugia di mantenere la vetta della classifica con un punto di vantaggio sul Catanzaro. Per il Milazzo, invece, lo spettro dei play out adesso è concreto: quint'ultimo posto in coabitazione con la Neapolis ed il Campobasso. Prossimo impegno per i mamertini, dopo la sosta, la gara interna contro il Celano fanalino di coda. Di seguito il tabellino della gara del "Curi":

PERUGIA-MILAZZO 2-1

PERUGIA: Giordano; Anania, Cacioli, Borghetti, Zanchi; Carloto, Benedetti (76' Borgese); Margarita (63' Ferri Marini), Clemente, Moscati (46' Pupeschi); Balistreri.
A disp.: Despucches, Russo, Moneti, Luchini. All: Battistini.

MILAZZO: Messina; N'Ze, Strumbo, Benci, Quintoni; Simonetti (59' Llama), Bucolo, Cuomo; Mangiacasale (70' Cucinotta); Scalzone, Chiaria (67' Imparato).
A disp.: Croce, Pepe, Ingemi, Proietti. All: Catalano e Trimarchi.

ARBITRO: Bruno di Torino.

RETI: 1' Scalzone, 51' Balistreri, 95' Borghetti.

 

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano