SiciliaToday
Calcio, Llama: "Finalmente sto bene"
Gen 19, 2012 - 5:45:29 PM

Venerdì seduta pomeridiana
Prosegue a ritmo incessante la preparazione dei rossazzurri in vista dell’ardua trasferta friulana. Sessione di lavoro pomeridiana, rigorosamente a porte chiuse, così articolata: ultimati i consueti esercizi di riscaldamento la truppa etnea ha svolto delle partite a tema ed approfondimenti tattici in attacco nella fase centrale della seduta. Nel finale, tiri in porta e partitella su metà campo conclusa a reti bianche. Al termine dell' allenamento, cinque giocatori impegnati nell'esecuzione di calci di punizione dal limite: agli specialisti solitamente chiamati alla battuta, sempre affidabili, si sono aggiunti con ottimi risultati David Suazo e Nicola Legrottaglie. Quest'ultimo ha firmato la rete più bella del pomeriggio, disegnando un'imprendibile parabola: il pallone si è insaccato all'incrocio dei pali, alla destra del portiere, strappando l'applauso dei compagni. Corsa a bordo campo per Lanzafame, in progresso. Fisioterapia per Capuano. Nella giornata di domani, venerdì 20 gennaio, seduta pomeridiana ancora a porte chiuse.

Campagnolo e Llama oggi in sala stampa
Andrea Campagnolo e Cristian Llama in rampa di lancio. Due calciatori che, per motivi diversi, sono pronti a ritagliarsi spazi importanti in questa seconda parte di stagione: il portiere, con la cessione di Andujar, ha conquistato, da due gare, un posto tra i titolari; il centrocampista argentino, invece, dopo un lungo infortunio, è pronto a solcare la fascia e rifornire gli attaccanti. Di seguito le principali dichiarazioni estrapolate dalla doppia conferenza stampa, svoltasi nel pomeriggio di oggi a Torre del Grifo.

Andrea Campagnolo:"Certamente non è facile tornare a giocare dopo più di due anni in cui è mancata la continuità. In questi anni, però, ho sempre cercato di lavorare bene, rimanendo tranquillo e cosciente della mia forza. Il direttore e la società mi hanno sempre dimostrato massima fiducia. Rispetto agli allenamenti, cambiano le misure ed il tipo di sollecitazione: in partita gli spazi sono più ampi ed arrivano meno tiri: la concentrazione è decisiva. Io, Tomas e Pietro (Kosicky e Terracciano) siamo consapevoli di essere in competizione per una maglia ma la interpretiamo correttamente, avendo anche ottimi rapporti".

Cristian Llama: "Sto bene, finalmente, e sono totalmente recuperato, probabilmente mi manca ancora la condizione migliore per i 90 minuti e non sono ovviamente al top sul piano atletico ma posso già dare una mano alla squadra. La verità sulla forza del Catania non sta nel modulo ma nell'atteggiamento: sbagliato a Bologna, corretto con la Roma. L'Udinese sta dimostrando di essere una buona squadra, avrà due assenze importanti ma dispone comunque di ottimi giocatori come Di Natale, Floro Flores e Pinzi: dobbiamo dare il massimo".