Calcio, Moggi: "Io a Palermo? C'è già Zamparini"

"Il Palermo può tranquillamente attendere fino a giugno per nominare il nuovo direttore sportivo. Del resto, la società ha già Zamparini, il più grande intenditore di calcio tra i presidenti italiani". A dirlo a La Repubblica è Luciano Moggi, ex direttore sportivo della Juventus. Da tempo, si parla di un suo legame stretto con il patron rosanero Maurizio Zamparini. Un legame che entrambi definiscono di amicizia e stima. Ma che, secondo molti, nasconde la possibilità di un ritorno clamoroso dell'uomo di Calciopoli nel mondo del calcio.

Moggi non dà conferme, né smentisce: "Oggi mi diverto molto col mio lavoro in tv, al futuro non ci penso - dice - E poi ho una squalifica da scontare fino al prossimo maggio". Zamparini starebbe valutando la possibilità di attendere la fine del campionato per scegliere il nuovo direttore sportivo. In pole per il posto lasciato vuoto da Walter Sabatini, ci sarebbe Giorgio Perinetti, direttore sportivo del Siena. Al suo fianco il presidente rosanero potrebbe chiamare Moggi.

Un assetto inedito, che però sembra più una fantasticheria da calciomercato che altro. "Credo che il Palermo possa andare avanti fino a giugno anche senza direttore sportivo - continua Moggi - C'è Sagramola. E soprattutto c'è Zamparini. Sabatini? Ha fatto un buon lavoro. Il Palermo è una buona squadra, ricca di giovani di talento. Quello che le manca è una certa dose di autostima. Forse proprio per la giovane età media, i rosanero mi sembrano a volte poco convinti delle qualità che hanno".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano