Calcio, Nicola Santoni a SiciliaToday: "Brescia-Palermo? Due fisso"

Nicola Santoni è uno dei volti noti ai tifosi del Palermo. Per alcuni anni, l'estremo difensore romagnolo ha difeso i pali del club di Viale del Fante con tanti alti e bassi arrivando anche in Coppa Uefa. Quando lascia la Sicilia approda a Brescia dove vanta soltanto quattro presenze con la maglia delle rondinelle. Adesso Santoni è tornato nella sua città natale, Ravenna, dove svolge il ruole di allenatore dei portieri.

Noi di SiciliaToday.net abbiamo chiesto all'ex estremo difensore di analizzare l'incontro di domenica alle 12.30 tra i lombardi di Beppe Iachini e la compagine guidata da Delio Rossi: "Brescia-Palermo sicuramente sarà una partita importante per il Palermo perché quella rosanero è una squadra già consolidata ed è chiaramente più avanti rispetto al Brescia. Il Brescia è una neo promossa che ha alcuni singoli che sono il loro punto di forza, ma io penso che il Palermo sia più organizzato dei lombardi di Beppe Iachini. Pronostico su Brescia-Palermo? Due fisso"


L'ex estremo difensore di Bari, Palermo e Brescia si è inoltre soffermato sul ruolo che i rosanero possono recitare in questo campionato di Serie A: "Vista la fine del campionato dell'anno scorso e l'inizio di questo'anno ci sono sicuramente delle prospettive molto buone. Secondo il mio punto di vista sarà uno degli anni migliori per il Palermo e lo spero perché sono veramente molto forti".

Nel corso dell'intervista rilasciata oggi alla redazione di SiciliaToday.net c'è spazio anche per parlare del passato di Nicola Santoni con la maglia rosanero: "Il mio momento più bello a Palermo? Con la maglia rosanero a livello personale ricordo tutte le partite, ma soprattutto qualche partita che ho giocato in Serie A. Ad esempio quando abbiamo vinto con l'Inter. Questi sono i ricordi più forti, tuttavia anche il mio esordio in Serie B al Renzo Barbera è stata una partita molto emozionante in quanto venivo dalla Serie C con il Cesena e questo giorno(esordio in B col Palermo ndr) mi ha segnato molto".

La chiosa di Nicola Santoni è dedicata al suo compagno di reparto, Salvatore Sirigu, attualmente portiere del Palermo e della Nazionale: "Se ho condiviso la scelta di Prandelli di far giocare Viviano al posto di Sirigu? Ma guarda io Salvatore lo sento ogni tanto, lo sento molto tranquillo ma secondo me quella partita lì l'avrebbe fatta lo stesso Viviano, anche perché Cesare Prandelli se deve vedere chi portare comunque agli Europei prossimi qualche portiere deve vederlo anche giocare. Quindi a mio avviso questa partita contro le Far Oer Viviano l'avrebbe giocata lo stesso e penso che quell'errore di Salvatore tra virgolette, perché non do tutta la colpa a lui, non lo penalizzi più di tanto nelle scelte del commissario tecnico".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano