Isola felice (Siciliatoday.net)

Calcio: Orgoglio siciliano senza categoria

Spettacolo isolano
Si alza il sipario sulla Lega Pro e sulla serie D con le gare della prima giornata in programma domenica 4 settembre. Tra Prima, Seconda Divisione e Serie D saranno ben 11 le formazione siciliane impegnate: Siracusa, Trapani (Prima Divisione); Milazzo (Seconda Divisione); Acr Messina, Nissa, Licata, Acireale, Adrano, Marsala, Noto e Palazzolo (serie D).

Con la serie A ferma per la sosta dovuta agli impegni della Nazionale azzurra di Cesare Prandelli l’attenzione degli sportivi siciliani si riversa, quindi, in quei campionati definiti ‘minori’ ma che, in considerazione delle società e dei giocatori impegnati, tanto minori non sono. Anzi, tutt’altro...

Il girone B della Prima Divisione della Lega Pro (la vecchia serie C1 ndr) è un’autentica ‘B2’: Triestina, Piacenza, Frosinone e Portogruaro ‘fresche’ di retrocessione dalla serie cadetta, con la formazione ciociara, tra le quattro, che sulla carta sembra la più attrezzata con giocatori come Carrus, Bonvissuto, Miramontes, Santoruvo e il portiere ex Gela Nordi. In prima fila, però, ecco lo Spezia di Elio Gustinetti, un’autentica ‘corazzata’: Rivalta, Marchini, Vannucchi, ed un attacco ‘atomico’ con Evacuo, Iunco, Testini e Mastronunzio sono un lusso per la categoria. Tra le outsider il Barletta del portiere Sicignano (ex Palermo), Mengoni, Angeletti, Schetter, Mazzeo e Di Gennaro. E le siciliane?

Aretusei per vincere
Perso a malincuore il Gela la ‘Trinacria’ sarà rappresentata da Siracusa e Trapani, due squadre pronte a rinverdire i fasti del campionato 1994/95 quando entrambe raggiunsero i play off promozione. Nella città aretusea, dopo il bel campionato dello scorso anno, l’entusiasmo è a mille con il presidente Salvoldi ed il ds Laneri che non hanno badato a spese per allestire un organico in grado di puntare senza mezzi termini alla promozione in serie B. Davide Baiocco, ex bandiera del Catania, è il fiore all’occhiello di una campagna di rafforzamento che ha visto gli innesti degli attaccanti Fofana e Zizzari, dei centrocampisti Verachi e Longoni, dei difensori Fernandez e Pippa. Giocatori che si aggiungono ai confermati Paolo Baiocco, Giorgio Lucenti, capitan Giovanni Ignoffo, Davide Moi, Horacio Spinelli e Marco Mancosu, quest’ultimo nuovamente azzurro dopo un brevissimo ritorno al Cagliari. A dirigere l’orchestra mister Andrea Sottil, un’autentica scommessa che, viste le prime indicazioni del campo, potrebbe essere vincente.

Entusiasmo granata
Grande entusiasmo anche nella parte occidentale della Sicilia con il Trapani nuovamente in terza serie dopo oltre un decennio vissuto tra Eccellenza, serie D e la radiazione del 2002. Ossatura invariata rispetto alla scorsa stagione con capitan Filippi, il portiere Castelli, il ‘gioiellino’ Ficarrotta, l’italotedesco Gambino, il centrocampista Pirrone e gli attaccanti Perrone e Mastrolilli. Gruppo rafforzato dagli innesti di Massimo Lo Monaco (nuovamente profeta in patria ndr), Giovanni Abate, Girolamo Provenzano e Cristian Caccetta. Un gruppo bene assortito guidato ancora da mister Roberto Boscaglia, il valore aggiunto dei granata. Obiettivo? Sorprendere posizionandosi con stabilità nella parte sinistra della classifica. Quella granata potrebbe essere l’autentica mina vagante di un girone che vede Piacenza e Cremonese partire rispettivamente con 4 e 6 punti di penalizzazione. Strascichi dello ‘scandalo’ estivo legato al calcio-scommesse.

Rivoluzione mamertina
In Seconda Divisione l’unica rappresentante siciliana sarà il Milazzo. Reduce da una stagione memorabile, culminata con la sfortunata semifinale play off contro l’Avellino, la formazione mamertina ha cambiato letteralmente ‘pelle’. Via mister Venuto, il portiere Terracciano, i difensori Lanzolla e Suriano, il centrocampista D’Amico e gli attaccanti Lasagna, Iannelli e Ricciardo tra i più rappresentativi; dentro forze fresche provenienti, soprattutto, dalla ‘cantera’ etnea: i difensori Strumbo e Di Pasquale, il centrocampista Cuomo, l’attaccante Malafronte e l’ex tecnico della Primavera catanese Sasà Amura. Dentro anche il portiere Cristian Pergamena, il difensore Carlos Llama ed il bomber Fortunato Spilabotte. Tra i ‘vecchi’ confermati Benci, Cucinotta, N’Ze, Fiore, Proietti e Bucolo. Rivoluzione nell’organico ma non negli obiettivi: una tranquilla salvezza, provando a stupire ancora..

Acr Messina, che sia Rinascita vera!
Nutrita la colonia siciliana nel girone I della serie D con l’Acr Messina nei panni della squadra di punta. Dopo stagioni travagliate vissute tra il fallimento dell’ Fc Peloro Messina, stagioni anomale in serie D e promesse non mantenute è ritornato l’entusiasmo in riva allo stretto. Una cordata di imprenditori messinesi, con a capo Lello Manfredi, ha riacceso le speranze e gli animi della tifoserie peloritana. Programmi seri, investimenti importanti per ritornare nel calcio che conta. Acr Messina costruito, in pochissimo tempo, ma con un gruppo che già lascia ben sperare. I ritorni di gente come Cecere, Criaco, Coppola e Corona, artefici delle fortune giallorosse nelle stagioni passate; gli innesti di Coulibaly, di D’Alterio e del messinese Ferraro arricchiscono l’organico affidato alle mani sapienti di Andrea Pensabene. A lui il compito di ricondurre l’Acr Messina tra i professionisti, sbaragliando la concorrenza di formazione agguerrite come l’Hinterreggio ed il Cosenza. In un girone che prevede una presenza massiccia di formazione siciliane: Licata, Acireale, Adrano, Noto, Palazzolo, Nissa e Marsala. Con la speranza che tra queste sette possa uscire la rivelazione del torneo di serie D. Buon campionato Sicilia!




Prima Divisione
Esordio in trasferta per il Siracusa di mister Sottil. Gli aretusei saranno ospiti del neopromosso Latina. Il Trapani di mister Boscaglia, invece, ospiterà al “Provinciale” il Prato. Di seguito i convocati:

Siracusa: P.Baiocco, Fornoni; Capocchiano, Fernandez, Ignoffo, Lucenti, Moi, Petta, Pippa; D. Baiocco, Calabrese, Giordano, Mancosu, Spinelli; Bongiovanni, Longoni, Montalto, Zizzari.

Trapani: Castelli, Dolenti; Priola, Daì, Lo Bue, Filippi, Pagliarulo, Colletto; Ficarrotta, Coco, Caccetta, Pirrone, Provenzano, Cianni, Crimaldi; Abate, Gambino, Madonia, Mastrolilli.

Seconda Divisione
Impegno in trasferta per il Milazzo di Sasà Amura. Mamertini in casa del Chieti. Di seguito i convocati:

Milazzo: Croce, Pergamena; Benci; Cucinotta, Ingemi, N’Ze, Pepe, Quintoni; Bucolo, Cuomo, Fiore, Mangiacasale, Parachì, Proietti, Simonetti; Malafronte, Scalzone, Spilabotte.

Serie D
L’avventura dell’Acr Messina di Pensabene partirà dallo stadio
“San Filippo” con l’attesissimo derby siciliano contro la Nissa. Ecco gli impegni delle altre formazioni siciliane: Battipagliese-Adrano, Licata-Cittanova, Marsala-Acri, e l’altro derby tra Palazzolo-Noto. Di seguito i convocati peloritani:

Messina: Cecere, Clavo; Criaco, Lo Piccolo, Russo, Calarco, Irrera, Caldarella, Occhipinti; Coppola, D’Angelo, Coulibaly, Lonardo, Grillo, Mento; Cocuzza, Capone, Biondo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano