Calcio, Reja: "Andare a giocare a Palermo è complicato"

Edy Reja, allenatore della Lazio, intervenuto nell'odierna conferenza stampa a Formello alla vigilia della gara al Renzo Barbera contro il Palermo, ha parlato dei siciliani: "E' normale che anche loro dovranno preoccuparsi della Lazio. Voi conoscete bene Delio Rossi e sono sicuro che qualche accorgimento tattico lo farà. Imposterà la gara all'attacco, ma sarà molto attento anche sotto il punto di vista della difesa. Andare a giocare in un campo come Palermo, è sempre complicato. Loro esprimono un calcio a ritmi altissimi, con grandi valori e una qualità importante. Bisognerà fare una prestazione di altissima intensità, parare le loro azioni difensive, è chiaro che avrò bisogno di 11 giocatori in grande condizione fisica e tattica. Loro sono pericolosi tra le linee, ma anche noi non siamo da meno. Possiamo dire la nostra. Chi temere? Pastore è un elemento da tenere d'occhio, ha grande maturità, nonostante sia giovanissimo. Bisognerà fare attenzione". Infine c'è spazio anche per una battuta sulle parole di Zamparini: "Io non voglio ripetermi. Non lo so se il Palermo è più forte della Lazio, questo lo scopriremo solo a fine campionato. Posso dire che loro sono una squadra con grande qualità, un organico importante. Hanno una rosa di livello, ma il primato della Lazio non è dovuto alla fortuna. Se siamo lì è perchè ce lo siamo meritato. Chi dice il contrario lo fa solo per invidia e gelosia".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano