Calcio, Sparta Praga-Palermo 3-2 il finale

SPARTA PRAGA: 29 Blazek, 2 Repka (cap.), 3 Pamic, 4 Hoheneder, 5 Podany, 7 Sionko, 10 Bony, 14 Kadlec, 15 Kladrubsky, 21 Brabec, 25 Vacek.

A disposizione in panchina: 1 Zitka, 9 Kweuke, 11 Zofcak, 16 Kladerabek, 18 Jeslinek, 19 Bondoa, 31 Tresnak.

Allenatore: Josef Chovanec.


PALERMO: 46 Sirigu, 5 Bovo, 8 Migliaccio (cap.), 9 Hernandez, 11 Liverani, 24 Rigoni(7 Joao Pedro), 25 Glik, 27 Pastore, 32 Maccarone, 36 Darmian, 42 Balzaretti.

A disposizione in panchina: 99 Benussi, 4 Kasami, 6 Munoz, 7 Joao Pedro, 16 Cassani, 29 Garcia, 95 Prestia.

Allenatore: Delio Rossi.



ARBITRO: Anastasios Kakos (GRE).

MARCATORI: Bony, Maccarone, Kladrubsky, Kadlec, Hernandez


Alla Generali Arena si è da poco conclusa la prima partita del girone F di Europa League fra il Palermo di Delio Rossi e lo Sparta Praga di Chovanec. I rosanero escono sconfitti per 3-2. Le reti dei cechi sono state messe a segno da Bony, Kladrubsky e Kadlec; per i rosanero le marcature portano la firma di Massimo Maccarone ed Abel Hernandez. Il Palermo mostra i soliti problemi difensivi, con un reparto arretrato apparso in grande difficoltà sulle manovre offensive dei padroni di casa. Da segnalare una bella traversa colpita dall'argentino Javier Pastore dopo una deviazione dell'estremo difensore Blazek al diciassettesimo della ripresa. Partita poco divertente nei primi quarantacinque minuti, tuttavia si infiamma nella ripresa con i tanti gol messi a segno dalle due squadre. Per il Palermo esordio dell'ex Milan Darmian e del giovane brasiliano Joao Pedro, entrato negli ultimi minuti al posto di Rigoni. La squadra di Delio Rossi sembra non aver superato dunque le difficoltà dell'inizio della nuova stagione; nove gol subiti nelle ultime tre gare esterne sottolineano l'incertezza della difesa rosanero. Inoltre la squadra è apparsa troppo rinunciataria nel primo tempo concedendo ampi spazi agli esperti padroni di casa.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano