Calcio, Zamparini: "Colpa della stanchezza. Udinese fortunata"

Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, intervistato da Reterete24.it si è espresso sul passo falso dei rosanero in campionato contro l'Udinese: "Il Palermo è una squadra fortissima, che deve solo migliorare la fase difensiva e la sconfitta di ieri a Udine non può cambiare il giudizio complessivo. Percepisco la delusione dei tifosi e non la condivido perché è assurdo esaltarsi dopo una bella vittoria ed abbattersi dopo una sconfitta: questo è un grande limite, quasi una voglia di fare solo i processi. Siamo arrivati a questa partita molto stanchi dopo l’impegno di Europa League di giovedì scorso contro il Cska di Mosca, ecco perché l’Udinese sembrava correre più di noi. La verità è che la squadra friulana è stata molto fortunata e il loro portiere forse è stato più impegnato del nostro. Non sono d’accordo con chi dice che la stanchezza non c’entra solo perché ieri giocavano gli sloveni con Munoz e Sirigu non impiegati in coppa, perché loro non sono la parte dorsale della squadra. Questa è rappresentata da Nocerino e Migliaccio, da Balzaretti e Cassani. Prendete quest’ultimo: il rigore l’ha procurato solo per mancanza di riflessi, si è aiutato con le mani e non con la forza delle gambe, cosi come lo ha fatto in altri momenti della partita. Una squadra gioca in undici e non in sei ed in più ieri ci mancava Bovo. I sostituti? Noi non siamo l’Inter o il Milan che si possono permettere una rosa ampia e di grandissima qualità. Abbiamo i nostri giovani che sono bravi, che devono farsi le ossa per crescere davvero, ecco perché li impiegheremo in Europa League, senza che nessuno pensi che cosi si snobba la competizione, anche se la nostra priorità è il campionato. Se con i giovani saranno a disposizione anche Miccoli e Liverani allora saremo tutti più tranquilli anche in Europa”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano