Calcio, Zamparini prende per mano il suo Palermo

Dopo la sconfitta del Palermo-2 contro il Cska Mosca, in casa rossonero è tempo di bilanci: "Non abbiamo una rosa all'altezza dell'Europa League" sentenzia il numero uno del club, Maurizio Zamparini. Inoltre, il patron rosanero non è soddisfatto dei recenti risultati della squadra titolare; dunque, i problemi sembrano essere molteplici e non legati alle sole seconde linee.

Possibile, a questo punto, una rivoluzione a gennaio con alcune operazioni di mercato volte a fornire all'allenatore nuovi calciatori utili alla causa. Il presidente ha le idee chiare: "Ho visto quello che serve. A gennaio torno sul mercato. So cosa fare - afferma Zamparini - ci vogliono almeno quattro o cinque giocatori, tra difensori e centrocampisti". E dopo l'addio del ds Walter Sabatini sarà proprio Zamparini a condurre le operazioni in sede di mercato, coadiuvato dal dirigente Sagramola e dagli osservatori Massara e Cattani, collaboratori dell'ex direttore sportivo.

A fine stagione, con calma, verrà colmato il vuoto nei quadri dirigenziali: salvo sorprese, a partire da giugno tornerà in rosa Giorgio Perinetti, attualmente ds del Siena. Nel frattempo Zamparini provvederà a mettere a segno alcuni colpi e tenterà di chiudere un affare che sembra impossibile: portare in Sicilia il doriano Antonio Cassano.

La 'pazza idea' probabilmente non diverrà realtà (il giocatore sembra destinato alla Juventus, ndr), ma il presidente vorrebbe provarci: "Dal momento che amo profondamente il calcio e i grandi campioni, sarei felicissimo di poter ingaggiare un talento assoluto come Cassano, che considero l'unico vero campione italiano ancora giovane in attività. Proverò a prenderlo". Le ambizioni del numero uno di Viale del Fante non hanno limiti, a quanto pare.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano