SiciliaToday
Calcio, il punto sulla A
Gen 9, 2012 - 9:01:25 PM

LE GRANDI CORRONO
Pioggia di reti nel primo turno del 2012, il diciassettesimo della stagione. Giornata di campionato che ha visto vincere tutte le prime ad eccezione della Lazio. Sei vittorie interne, quattro in trasferta e nessun pareggio con la classifica spaccata in tre tronconi: dal primo al settimo, dall'ottavo al diciassettesimo, dal diciottesimo all'ultimo posto. Milan e Juventus, entrambe corsare, continuano a viaggiare a braccetto. Non perde il ritmo l’Udinese, sempre a -2. Salgono Inter, Napoli e Roma scavando un solco dalla settima all’ottava posizione: 5 punti. Giornata amarissima per Catania e Palermo: etnei non pervenuti in Emilia, rosanero demoliti in casa. Vittorie nette ed ossigenanti per Fiorentina, Cagliari, Siena e Bologna, con le ultime due che aumentano il divario dalla zona retrocessione: 6 punti. Una situazione davvero preoccupante per Novara, Cesena e, soprattutto, Lecce.

IL CATANIA

Bologna - Catania 2-0
Il Bologna ha fame di punti, il Catania no. Questa è stata la differenza sostanziale tra le due squadre. Motivazioni che, attualmente, sembrano essere diverse. Il Catania non c’è. Allora il Bologna ne approfitta e fa sua la partita conquistando l’ intera posta in palio, senza neanche troppo faticare. Ossigeno puro per la formazione di Pioli che, pur rimanendo al quart’ ultimo posto, stacca di sei punti Novara e Cesena appaiate al terz’ ultimo posto. Falsa partenza indolore per gli etnei, ma il tempo dei ‘regali’ è finito, e sabato la Roma se ne accorgerà. MIGLIORE IN CAMPO – DIAMANTI Le più belle giocate partono dai suoi piedi.

IL PALERMO

Palermo-Napoli 1-3
Il Palermo non c’è più. Saranno gli infortunati o gli squalificati, fatto sta che non si hanno più notizie di quel Palermo devastante, che fu, al Barbera. Questa volta è il Napoli a prendersi i tre punti. Ma la cosa che preoccupa, e non poco, i tifosi rosanero, è la facilità con la quale la squadra avversaria ha raggiunto la vittoria. Il Napoli arriva ai tre gol molto facilmente e poi decide di non infierire. Preoccupante. MIGLIORE IN CAMPO – CAVANI Segna un gran bel gol, e non lo festeggia nemmeno rispettando i suoi ex tifosi che sportivamente…(vedi nei top)

IL BIG MACHT

Atalanta-Milan 0-2
Ancora Ibrahimovic, sempre Ibrahimovic! Realizza il rigore, guadagnato da Pato e serve l’assist a Boateng. Poi si diverte e fa divertire il pubblico (se non quello allo stadio, quello a casa sponda rossonera) con dei giochetti di prestigio, dove gli avversari, non possono far altro che stare a guardare. L’ Atalanta fa quel che può, ma deve arrendersi alla legge di Ibra. Milan facile sull’ Atalanta e adesso il derby . MIGLIORE IN CAMPO – IBRAHIMOVIC Ma che Milan sarebbe senza di lui?


LE ALTRE

Cagliari-Genoa 3-0
Ci aspettavamo Gilardino ed invece… Mamma mia che brutto Genoa. Subisce tutta la partita il Cagliari, il che non avrebbe bisogno di altri commenti, e neanche un motivato Gilardino riesce a rigenerare il Grifone. Debutto amarissimo per Pasquale Marino, atteso da un lungo lavoro per rimettere in sesto il Genoa. Vittoria importantissima per il Cagliari che inizia l’ anno nel migliore dei modi, ma adesso c’è la Juventus. MIGLIORE IN CAMPO – IBARBO Fa a pezzi la difesa genoana.

Inter-Parma 5-0
Parma asfaltato! Un’ Inter concentrata e determinata impiega tredici minuti per sbloccare il risultato e quarantuno minuti per chiudere la partita. Chiuso il primo tempo con tre gol di vantaggio, l’ Inter non si deconcentra, e nel secondo infierisce ancora. 5-0 è il messaggio intimidatorio che i nerazzurri recapitano ai cugini rossoneri. La scalata alla vetta è iniziata o sta per finire? Attendiamo una risposta che il Milan la prossima settimana ci darà. Cosa dire del Parma. L’ impressione è che questa squadra abbia perso la sua identità e se anche Giovinco non fa la differenza...c’è da stare preoccupati. Il cambio in panchina (via Colomba, dentro Donadoni?) era inevitabile. MIGLIORE IN CAMPO – MILITO Il 2012 è iniziato nel segno del ‘Principe del Bernal’. Chissà se continuerà…

Lecce-Juventus 0-1
Il Lecce stupisce. Seppur perdendo, lo fa con onore, mettendo in serie difficoltà la Juventus. Vittoria sofferta per i bianconeri, che restano agganciati al Milan, ma la squadra è sembrata stanca ed ha rischiato di non vincerla questa partita. Decisivo un errore di Benassi, che regala i tre punti alla Juventus. Il destino del Lecce sembra ormai segnato e solo un miracolo potrà salvarlo dalla serie B. MIGLIORE IN CAMPO – VUCINIC Rientra dopo un lungo stop, proprio nello stadio che lo ha lanciato, gioca tutta la partita e provoca l’ errore del portiere che risulterà essere decisivo ai fini del risultato.

Novara-Fiorentina 0-3
Ma vuoi vedere che vendere Gilardino è stato un affare? Probabilmente si! Perché Delio Rossi ‘inventa’ Jovetic punta centrale ed i risultati non si fanno attendere. Prima vittoria esterna stagionale per la Fiorentina e doppietta per Jo-Jo. Battuta d’arresto pericolosa per il Novara, che galleggia in brutte acque. MIGLIORE IN CAMPO – JOVETIC Altra doppietta per lui ed è sempre il migliore dei suoi.



Roma-Chievo 2-0
Due rigori di Totti stendono un Chievo impreciso sotto porta. I Troppi errori clivensi non vengono corrisposti dal capitano giallorosso. Ed allora Totti si scusa con i propri tifosi (per i mancati gol) realizzando una doppietta. Roma lanciata verso la scalata della classifica. Mentre il Chievo può guardare con tranquillità una classifica che per ora non preoccupa. MIGLIORE IN CAMPO TOTTI Trasforma i due rigori, che sono i primi due gol di quest’ anno.

Siena-Lazio 4-0
Il Siena travolge una Lazio irriconoscibile. Ma già i segnali preoccupanti li aveva lanciati il Chievo, che prima della pausa natalizia, aveva dominato all’ Olimpico contro i biancocelesti. Hernanes non gioca, Cissè non segna, Klose si è scaricato, ma allora chi è che dovrebbe fare la differenza? In attesa di una risposta, la Lazio prende quattro sberle dal Siena e torna a casa. Qualcuno, forse, la sveglierà. Nella speranza che non sia troppo tardi. Vittoria fondamentale per il Siena che allontana la bassa classifica. MIGLIORI IN CAMPO-DESTRO&CALAIO’ Due gol per ciascuno e la Lazio va ko.

Udinese-Cesena 4-1
Il risultato potrebbe ingannare, ma la partita è stata equilibrata, almeno fino al nono del secondo tempo, quando le due squadre erano sull’ 1-1. Poi da lì, è iniziata un’ altra partita. Antonioli sbaglia. Ed il vantaggio friulano è sulla sua coscienza. Piove sul bagnato, per il Cesena, perchè pochi minuti dopo Lauro si fa espellere lasciando la sua squadra in inferiorità numerica. Fine dei giochi. L’ Udinese vince e vola in alto, mentre il Cesena resta in basso a fare i conti con una triste realtà: piena zona retrocessione. MIGLIORE IN CAMPO-DI NATALE Ancora una doppietta per l’intramontabile cannoniere.

I TOP DELLA 17 GIORNATA

1° Posto – PUBBLICO PALERMITANO: Cavani segna il gol che taglia le gambe al Palermo e il Barbera lo applaude. El 'Matador' riceve lo stesso trattamento riservato anche a Mascara il primo marzo 2009, nel giorno del cocente 0-4 per il Catania.

2° Posto – RANIERI (Inter): Sta riportando l’ Inter ai suoi livelli.

3° Posto – DOPPIETTE: Destro, Calaiò, Milito, Di Natale, Totti, Jovetic. Grazie per lo spettacolo.


I FLOP DELLA 17 GIORNATA

1° Posto – PREZIOSI (Presidente Genoa): Mi sbaglierò io, ma Gilardino sono soldi spesi male.

2° Posto - Colomba (Parma): I gol subiti dal Parma sono tantissimi. Qualcosa non va. L’esonero è inevitabile.

3° Posto - BOJAN (Roma): Il gioco del calcio è un gioco di squadra e se il compagno è meglio piazzato, va servito! Meno male che Osvaldo è infortunato altrimenti…