Grande giornata per il MIlazzo (ssmilazzo.it)

Calcio, il punto sulle siciliane della Lega Pro

Giornata interlocutoria per le formazioni siciliane impegnate nei due campionati di Lega Pro: una vittoria (Milazzo), due pareggi(Gela e Trapani) ed una sconfitta (Siracusa).

SIRACUSA

Nel girone B di Prima Divisione il Siracusa di Guido Ugolotti (squalificato) esce sconfitto all’ultimo respiro dal campo dell’Andria per 1 a 0. Buona la prestazione della formazione aretusea, soprattutto nel corso della prima frazione di gioco, brava a creare diverse occasioni da rete ma non altrettanto da concretizzarle. Nella ripresa l’Andria prende le redini dell’incontro, trovando il gol della vittoria oltre il novantesimo grazie ad una rete dell’ex rossazzurro Umberto Del Core bravo a pescare un gran gol sotto l’incrocio dei pali dove nulla può il portiere siracusano Baiocco. Una sconfitta che, considerando la vittoria del Foggia di Zeman sul Lanciano, allontana (anche se non di molto) gli azzurri dal quinto posto, l’ultimo utile per i play off promozione. Prossimo impegno contro la Juve Stabia, quarta forza del torneo, al “De Simone”: una sfida molto affascinante che potrebbe aprire, in caso di una vittoria aretusea, scenari interessanti. Di seguito il tabellino del match:

Andria – Siracusa 1 – 0

ANDRIA: Spadavecchia, Fazio, Di Bari, Ceppitelli, Sibilano (K) (11’st Nicolao), Berretti, Lacarra (11’st Spatella), Paolucci, Del Core, Anaclerio (28’st Minesso), Carretta. A disposizione: Locatelli, Caturano, Evangelisti, Pierotti; Allenatore: Aldo Papagni

SIRACUSA: Baiocco, Di Silvestro, Capocchiano, Spinelli, Moi, Ignoffo (k),Bufalino, Mancosu (30’st Corapi), Bongiovanni (20’st Cosa), Mancino (41'st Abate), Giordano; A disposizione: Fornoni, Petta, Caldarella, Provenzano; Allenatore: Guido Ugolotti squalificato (in panchina Fabio Andreozzi)

Arbitro: Adduci di Paola

Rete: 46'st Del Core (A)

GELA

Finisce a reti inviolate la sfida tra Gela e Taranto. Partita difficile tra due squadre in crisi di risultati ma con i pugliesi più intraprendenti e decisi a portar via dal “Presti” i tre punti. Un Gela che, tuttavia, all’ultimo istante ha sfiorato il gol del colpaccio: al 49’ il portiere tarantino Bremec compie un miracolo sul colpo di testa ravvicinato del gelese Saami, strozzando l’urlo in gola dei tifosi di casa. Le vittorie di Foligno ed Andria complicano la classifica di un Gela, pur sempre fuori dalla zona play out, ma adesso con un risicato vantaggio sulle immediate inseguitrici. Prossimo impegno per l’undici di Provenza domenica pomeriggio in trasferta contro la Cavese fanalino di coda: uno scontro diretto per la salvezza di vitale importanza. Di seguito il tabellino del match:

Gela – Taranto 0 – 0

GELA (4-4-2) - Nordi; Petrassi (29'st Cunzi), Porcaro, Cardinale, Piva; Bigazzi, Cruciani, Giardina, Avantaggiato (10'st D'Anna); Franciel (40'st Saami), Docente. A disp.: Maraglino, Italiano, Aliperta, Rabbeni, Saani. All.: Provenza.

TARANTO (3-4-3) -Bremec; Cutrupi, Migliaccio, Colombini; Garufo, Giorgino, Di Deo, Sabatino; Rantier (29'st Russo), Guazzo, Chiaretti (43'st Pensalfini). A disp.: Barasso, Panarelli, Prosperi, Gori, Russo, Innocenti. All.: Dionigi.

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone (Raparelli - Sgheiz)

La Classifica dopo 20 giornate:
Nocerina 44 *
Atletico Roma 40
Benevento 35 *
Juve Stabia 31
Foggia 29
Virtus Lanciano 28
Cosenza 27
Taranto 27
Siracusa 27
Lucchese 24
Ternana 24
Andria 23
Gela 23
Viareggio 22
Foligno 19
Pisa 19
Barletta 19
Cavese 18
*Una gara in meno


TRAPANI

Finisce in parità il big match del girone C della Seconda Divisione tra Trapani e Pomezia, entrambe seconde in classifica. Succede tutto nel primo tempo: poco prima della mezzora è il Pomezia a passare in vantaggio in virtù della rete messa a segno da Mastromattei lesto ad approfittare di un errore della difesa trapanese. Il pareggio dei granata giunge allo scadere della prima frazione di gioco con un preciso colpo di testa di Calabrese. Nella ripresa il Trapani sfiora la rete del vantaggio al minuto ventitre con Madonia, ma il portiere del Pomezia Scarzanella è bravo a sventare la minaccia. L’uno ad uno finale permette ad entrambe le formazioni di mantenere il secondo posto ed , allo stesso tempo visto il pareggio interno del Latina capolista, immutato il distacco dalla prima posizione: sempre a sei punti. Si avvicina, invece, il Neapolis vittorioso per 3 a 0 sul Catanzaro: un successo che proietta i campani al terzo posto ad una sola lunghezza dalla coppia formata dal Trapani e dal Pomezia. Prossimo impegno per i granata di Boscaglia la trasferta di Melfi. Di seguito il tabellino del match:

Trapani – Pomezia 1 – 1

TRAPANI: Castelli, Lo Bue, Daì, Pagliarulo, Filippi, Calabrese, Ficarrotta(Cutaia al 20‘st), Domicolo(Lupo al 37‘st), Perrone, Coco, Madonia. All. Boscaglia. In panchina: Dolenti, Colletto, Priola,Cianni, , Montalbano .

POMEZIA: Scarzanella, Lolli, Colantoni, Costantini, De Martis, Conson, Coppola, Mastromattei(Piroli al 14‘st), Virdis,(Polito al 23‘st) Morbidelli(Fatati al 35‘st), Macciocca. All. Farris. In panchina: Fiumano‘, Trobiani, Cesari, Proietti .

ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta

RETI: Mastromattei(Po) al 27‘ pt; Calabrese(Tp) al 46‘ pt


MILAZZO
Sorpasso doveva essere e sorpasso è stato: il Milazzo di Venuto supera per 2 a 0 l’Avellino al “Grotta Polifemo” scavalcando in classifica proprio la formazione irpina. Un successo meritato quello di mamertini propiziato dall’uno due micidiale dell’ex rossazzurro Fabrizio Lasagna autore di una fantastica doppietta nel giro di due minuti. Al 16’ la prima rete: assist di Fiore per Lasagna rapido a scartare Rinaldi e a superare l’ex portiere peloritano Marruocco; centoventi secondi dopo il raddoppio con un bolide da distanza siderale dello stesso numero 10 mamertino. Nella ripresa il Milazzo rimane concentrato, riuscendo a vanificare le sortite offensive della formazione irpina. Grazie a questo successo gli uomini di mister Venuto salgono al sesto posto in classifica, a duesola lunghezze dalla zona play off. Prossimo impegno la difficile trasferta contro il Pomezia vice capolista. Di seguito il tabellino del match:


Milazzo – Avellino 2 – 0

Milazzo (4-2-3-1): Terracciano; Benci, Lanzolla, Cucinotta, Suriano (25’ st D’Amico); Bucolo, Suarino (44’ st Orioles); Proietti, Fiore, Quintoni; Lasagna (1’ st Ricciardo). A disposizione: Di Dio, Campanella, Kouadio, Rasà. All.: Venuto.

Avellino (4-4-2): Marruocco; Meola (27’ st Bruno) Rinaldi, Puleo, Ricci; Comini, Acoglanis, D’Angelo, Millesi (8’ st Panatteri); De Angelis, Scandurra. A disposizione: Cascella, Nocerino, El Harchi, Licciardi, Rega. All.: Marra.

Arbitro: Marini di Roma.

Reti: 16’ pt e 18’ pt Lasagna.

La classifica dopo sedici giornate
Latina 36
Pomezia 30
Trapani 30
Neapolis Mugnano 29
Aversa Normanna 26
Milazzo 24
Avellino 23
Melfi 22
Matera 22
Vigor Lamezia 21
Brindisi 19
Fondi 16
Isola Liri 15
Campobasso 14
Vibonese 12
Catanzaro 0

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano