(Le Foto E...)

Rugby, un Amatori Catania perfetto batte il Piacenza

PIACENZA RUGBY-AMATORI CATANIA 3-19 (punti 0-4)

PIACENZA RUGBY Peens; Robuschi, Monteagudo (81' Sacu), Franchi, C.Forte; Smith, Girometti; Rancati, M.Alberti, Milani (59' Pavia); Borella, Co' (74' Turcan); Berzieri, Forestelli, A.Alberti (41' Barzan). All. Pace.

AMATORI CATANIA: S.Grasso; Di Paola, Rechichi, G.Forte, Borina; Gorgone, J.Grasso; Garozzo, Ferrara (60' Palmieri), Sverzut (73' Vasta); Mammana (76' Minoldi), M.Privitera; Leonardi (64' Guglielmino), R.Privitera, Delfino. All. Puglisi.

ARBITRO Traversi di Rovigo.

MARCATORI: 10' c.p. Gorgone (0-3); 13' c.p. Peens (3-3); 19' meta Sverzut (3-8); 44' c.p. Borina (3-11); 51' meta S.Grasso (3-16); 54' c.p. Borina (3-19).

Espulsioni temporanee: al 67' S.Grasso, al 76' Rechichi, al 78' Borina.

Man of the match: R.Privitera (Amatori Catania)

Dopo quasi due mesi di digiuno torna al successo l’Amatori Catania e lo fa nel modo più bello e più atteso, battendo a domicilio il Piacenza per 19-3 in una gara che ha visto gli uomini guidati in panchina da Oliver Sverzut essere sempre avanti nel punteggio, ma soprattutto convincendo nel gioco.

E’ infatti dal gioco espresso in campo che arrivano i segnali più positivi ed incoraggianti, in una gara giocata da biancorossi in maniera quasi perfetta in ogni zona del campo e in entrambe le fasi, sia difensiva che offensiva. Non era facile viste sia le numerose assenze, da Vinti a Zappalà, da Strazzeri a Venturino, sia il periodo, non esattamente brillante, dovuto ai risultati che latitavano.

Amatori Catania sempre avanti nel punteggio grazie alle mete di Garozzo e di Sam Grasso: per l'italo/australiano ottimo esordio nel ruolo di estremo, così come ottimo esordio nel ruolo di pilone sinistro per Vincenzo Delfino che ha rimarcato una delle sua migliori qualità, ovvero la versatilità e l'impegno ovunque sia chiamato a giocare. Le note più liete però sono arrivate dall'esordio di Raffaele Privitera: il giocatore etneo è stato nominato man of the match grazie alla perfezione nelle touche lanciate e grazie alla prestazione generale durante tutto l'arco degli ottanta minuti.

“Dopo cinque sconfitte, quella di Piacenza, è vittoria fondamentale, sia per la classifica, sia per il morale di tutti noi.” Queste le parole del team manager Trebar, raggiante dopo l’ottima prestazione della squadra: “hanno giocato tutti molto bene, sacrificandosi tutti nei momenti cruciali del match, come nel finale di gara, quando abbiamo difeso il risultato con le unghia e con i denti nonostante la tripla inferiorità numerica dovuta a tre cartellini gialli. Il risultato è comunque bugiardo, meritavamo qualcosina di più ma possiamo ritenerci assolutamente soddisfatti. E’ stata una vittoria figlia del gran carattere di questa squadra. Adesso ci teniamo a chiudere bene l’anno nella gara interna con l’Alghero, in modo tale da mettere il sigillo a questa prima parte di stagione.”

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio Siciliano