SiciliaToday
Catania-Inter (2-1): pagelle
Oct 15, 2011 - 10:01:24 PM

ANDUJAR 6: Incolpevole sulla rete di Cambiasso, Per il resto appare sicuro nella normale amministrazione. L'Inter, in pratica, non tira mai in porta.

BELLUSCI 5,5: Comincia forse con troppa foga, sbagliando qualche appoggio di troppo. Si vede che si trova in grandi condizioni fisiche, ma l'impressione è che sia più adatto a una difesa a 4. Impostare il gioco non è certo il suo mestiere.

LEGROTTAGLIE 7: Impeccabile nelle chiusure per tutta la gara, spopola soprattutto nel finale svettando su tutto e tutti. Dimostra si essere un difensore affidabile per una compagine del livello del Catania.

SPOLLI 6,5: Milito e Pazzini sono due brutte gatte da pelare. Nicolas sfanga la sufficienza con il solito mestiere.

IZCO 6,5: Il gol di Cambiasso viene dalla sua parte, anche se Mariano segue Muntari e Cambiasso si inserisce solitario e non seguito. Nella ripresa spinge con grande forza sulla destra, galvanizzato dalla fascia di capitano, mettendo in grande difficoltà la difesa interista.

ALMIRON 8: Il migliore. Il vero Almiron. Domina in mezzo interdendo, impostando, inserendosi e firmando una rete capolavoro. Il vero fuoriclasse, con tutto il rispetto per i gloriosi interisti, si è dimostrato proprio l'ex juventino.

LODI 7: Ormai una sicurezza in regia davanti alla difesa. Sempre lucido in fase d'appoggio, perde pochissimi palloni e si assume la responsabilità di trasformare il rigore. Se continua così, chissà Prandelli...

RICCHIUTI 6: Non il miglior Adrian. Naviga sotto costa fra centrocampo e attacco, tenta qualche inserimento palla al piede o il suo solito assist filtrante, ma con poca fortuna. Esce stremato.

MARCHESE 6: Comincia lasciando troppo spazio a Maicon per il cross decisivo, ma poi prende fiducia e chiude in crescendo, sbrogliando bene anche alcune situazioni difensive.

GOMEZ 6: Non scintillante, ma solido. La difesa interista deve sempre stare in campana sulla sua tecnica in velocità, anche se il "papu" non riesce quasi mai a liberarsi per il tiro. Lo fa una sola volta, e per poco non beffa Castellazzi, fra l'altro migliore dei nerazzurri.

BERGESSIO 7: Primo tempo di sacrificio, ripresa fulminante. La sua velocità negli inserimenti spacca la lentissima difesa interista. Decisivo nel primo gol (assist) e nel secondo (rigore procurato). E' l'emblema di quello che deve essere un giocatore "da Catania".

*DELVECCHIO 6: Entra in campo con ottima predisposizione alla lotta, dando sostanza al centrocampo. Castellazzi gli nega la gioia di un gol storico.

*MAXI LOPEZ 6: Sostituisce lo stanco Bergessio e fa il suo tenendo palla e facendo salire la squadra nell'infuocato finale.

*CATELLANI 5,5: Il gol fallito nel finale grida vendetta...

All. MONTELLA 7: Il suo Catania continua a convincere per la predisposizione a far gioco. Il 3-5-2, considerata la carenza di esterni, rimane il modulo più logico. La scelta di Izco (dopo lungo infortunio) e Bergessio si rivela vincente. Sostituzioni impeccabili. E' un allenatore che non guarda in faccia nessuno e si fa guidare dagli allenamenti. E ha coraggio.

Arbitro, Sig. ORSATO di Schio 5,5: Ammonizione di Spolli inesistente, rigore dubbio. Tuttavia, considerando la dinamica dell'azione di Bergessio, nessun arbitro avrebbe potuto evitare la concessione del penalty.