Conclusa la stagione della compagnia teatrale "Oltre le Camene"

L’infedeltà e la gelosia: due “must” della tradizionale commedia teatrale. Questi gli ingredienti dell’opera di Eduardo Scarpetta “Duje marite ‘mbrugliune”, tratta dalla trama scritta dagli autori francesi Alfred Delacour e Alfred Hennequin “Les dominos roses”, con cui la compagnia “Oltre le Camene” ha concluso la stagione 2010/2011.

Sul palcoscenico del teatro Don Bosco di Catania, gli attori si sono cimentati nella rivisitazione dei tre atti in chiave “catanese” da parte del regista Marcello Marchese, dando vita ad un complicato intreccio tra diversi rapporti amorosi. Felice (Nino Spitaleri) ed Enrico (Aldo Dinolfo), coppia di amici ma, soprattutto, di mariti fedifraghi, ne combinano di tutti i colori alle rispettive mogli, Lucia (Gabriella Milazzo) e Rosina (Roberta Castro).

Le due donne tradite, tra poche certezze e tanti dubbi, decidono di mettere i rispettivi consorti seriamente alla prova: un veglione di Carnevale costituisce l’occasione per organizzare, con l’ausilio della cameriera Giulietta (Paola Sciuto), un astuto tranello per smascherare le tresche extra - coniugali dei mariti. Un piano, architettato nei minimi dettagli, che coinvolge anche Don Michele (Salvo La Rosa), oppresso dalla gelosia della moglie Donna Anastasia (Serafina Aiello) e che cerca di dimenticare le frustrazioni quotidiane rifugiandosi nelle conturbanti moine della sciantosa Marietta (Flavia Angioini), e Turiddu (Andrea Piccione), fratello di Rosina, giovane ed inesperto studente che durante la serata “diventa” uomo.

Un turbinio di inebrianti amorosi sensi che trova nel direttore d’albergo Giovanni (Luigi Spitaleri) un autentico profittatore. Un susseguirsi, senza soluzione di continuità, di gags ed equivoci con un finale a sorpresa e con un monito a tutti i mariti poco fedeli. Sulla scena anche Damiano Spitaleri, nelle vesti del cameriere tuttofare Saverio.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro