Cortometraggi, Marella Ferrera da il via a Catania alla I rassegna cinematografica “Sicilia in corto e lungo, in bianco e nero”

CATANIA- “Sicilia in corto e lungo, in bianco e nero” al cortile Platamone. Questo il titolo della I rassegna cinematografica che il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Catania Marella Ferrera, insieme alla responsabile della Catania Film Commission Giusy Balsamo e al critico cinematografico Sebastiano Gesù hanno presentato stamani a Palazzo della Cultura (Platamone).

Un ciclo di dodici classici del cinema, tra memoria e immaginario, corti e lungometraggi, ambientato in una Sicilia “in bianco e nero” e introdotto ieri, domenica 23 maggio, nel ricordo dell’anniversario della strage di Capaci, dalla proiezione in Piazza Teatro Massimo del cartoon-omaggio ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi”.

La rassegna “Sicilia in corto e lungo, in bianco e nero”, grazie anche alla collaborazione del Teatro Stabile, entra nel vivo questa sera alle ore 21.00 negli spazi del cortile Platamone con la proiezione del cortometraggio “Bianche Eolie” di Francesco Alliata e del lungometraggio “Stromboli, terra di Dio” di Roberto Rossellini e proseguirà ogni sera sino al 29 maggio con la proiezione di classici del cinema siciliano in bianco e nero preceduti da cortometraggi di Francesco Alliata.



“Anche questo evento, organizzato in pochissimo tempo dall’assessore Marella Ferrera – ha detto il sindaco Stancanelli - è rappresentativo dello slancio che la nuova giunta, apprezzata da tutti, vuole dare alla città e alla cultura

“Il titolo della rassegna – ha sottolineato l’assessore Ferrera - si ispira ad un abito perché la Sicilia, come un abito, può offire tantissimi spunti all’arte e alla cultura. La nostra è una terra meravigliosa, la più bella delle location. Il linguaggio visivo e audiovisivo, come la fotografia e il cinema, sono il massimo che possiamo offrirle, sull’esempio di maestri del cinema e della fotografia in bianco e nero tanto apprezzati all’estero, a New York per esempio, quanto da noi dimenticati. La nostra Sicilia va quanto più valorizzata e non svenduta ai saldi”.

"Ringrazio il critico Sebastiano Gesù - ha precisato la dott.ssa Balsamo - per l’importante contributo dato alla realizzazione della rassegna ideata dall'assessore Ferrera, che ci dà modo di far conoscere una Film Commission che non è soltanto assistenza alle produzioni ma anche promozione della cultura cinematografica e del territorio attraverso il cinema”

“L’originalità di questa rassegna – ha spiegato Sebastiamo Gesù – sta proprio nel coraggio di proporre capolavori del bianco e nero, oggi così bistrattato”. “Desidero approfittare di questa sede – ha aggiunto Gesù - per sottolineare il grande lavoro che nel settore cinematografico svolge la Film Commission di Catania, una delle poche realtà che in Sicilia non soltanto si sono affermate ma continuano a crescere”.

Di seguito, il calendario delle proiezioni.

I Rassegna cinematografica “Sicilia in corto e lungo, in bianco e nero”

Palazzo della Cultura – Cortile Platamone, dal 24 al 29 maggio, ore 21.00


LUNGOMETRAGGI:

Lunedì 24 maggio

“Stromboli, terra di Dio” di Roberto Rossellini

Martedì 25 maggio

“L’avventura” di Michelangelo Antonioni

Mercoledì 26 maggio

“La terra trema”, di Luchino Viscontti

Giovedì 27 maggio

“I fidanzati” di Ermanno Olmi

Venerdì 28 maggio

“Il Bell’Antonio” di Mauro Bolognini

Sabato 29 maggio

“Vulcano” di William Dieterle



CORTOMETRAGGI di Francesco Alliata

che precederanno la proiezione dei lungometraggi (l’ordine potrà subire variazioni):

“Bianche Eolie”, “Isole di fuoco”, “Cacciatori sottomarini”, “L’Opera dei Pupi”, “Tonnara”,"Tra Scilla e Cariddi"

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro