Cortometraggi, due italiani i vincitori della 3a edizione del festival “State aKorti”

Con il cortometraggio “A tutti i costi” si aggiudica il primo premio del festival del cortometraggio State aKorti 2010, Simone Baldini, romano, classe ’84, per aver affrontato con originalità il tema dei colloquio di lavoro, che nasconde diverse e inaspettate ambiguità. A lui vanno 500 euro.

Il premio per la migliore colonna sonora va a “Pet”, di Giacomo Livotto, di Treviso, classe ‘73, in cui quattro gruppi musicali: Vulsor, Pied d'nez, Ehma e Zam’s hanno composto i brani originali del corto, premio 150 euro. Lo stesso corto per numero di voti, si classifica terzo.

Secondo classificato il cortometraggio “GPS”, che diventa l’alter ego del suo stesso proprietario guidandolo fino alla destinazione finale, dello spagnolo Diego Sanchidriàn, di Madrid, classe 1977.

Si è conclusa ieri sera 6 agosto, la terza edizione del festival del cortometraggio di genere comico- umoristico State aKorti, a Viagrande, ( Catania ) a Villa Di Bella.
Grande la partecipazione dei registi italiani e stranieri, considerevole e meritorio il tour de force della nutrita giuria di qualità di critici, esperti del settore cinematografico e giornalisti presente al concorso, ( quasi quaranta ) che caratterizza l’edizione di quest’anno, che ha valutato i numerosi cortometraggi in gara, presieduta dai registi Giovanna Brogna e Carlo Lo Giudice.

Alta la qualità di buona parte dei corti finalisti, molti dei quali spagnoli e italiani. Tema dominante la comicità e l’ironia, requisito fondamentale per passare in finale.

Il festival comico – umoristico State aKorti, indipendente, fuori dai cardini dei centinaia di festival di cortometraggi italiani, unico nel suo genere, tra l’altro si propone di valorizzare le opere di cinema breve, la sperimentazione di nuovi formati, i registi emergenti e affermati e di dare visibilità ai cortometraggi di alta qualità.

Infatti l’ideatore e organizzatore del festival, Riccardo Di Bella, insieme al suo gruppo SK Studio e DIBO Eventi, intende dare visibilità a diversi cortometraggi attraverso Ustation, social network universitario nel quale verranno inseriti e nel circuito di cortometraggi AperitivoCorto.

In anteprima, fuori concorso è stata proiettata “A bonarma”, videoclip degli Stipsy King- gruppo musicale goliardico - realizzato in collaborazione con il gruppo teatrale Cineamatori Ambrosiano, che organizza il festival Etna Aci, con il quale State aKorti è gemellato. Gemellaggio anche con Raffaela Leone, co-organizzatrice di “Hot flowing pixel festival”.

Presente con uno stand, come ogni anno, i volontari della Fondazione Angelo D’Arrigo, nata a fini umanitari dopo la morte del deltaplanista avvenuta nel 2006, e la moglie Laura Mancuso.
I nomi dei registi e delle opere che sono state proiettate durante la serata del festival, come i nomi dei giurati sono visionabili nel sito www.dibo.it/festival.

Alla serata, presentata con brio dalla giornalista Carla Condorelli, sono stati presenti diversi ospiti e registi, anche in concorso, fra i quali Marco Coppola, di Napoli, regista di Tickets, vincitore ex aequo del Premio Massimo Troisi.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro