(Flickr)

Cannes 2011, grande partèrre: polémiques sulla Croisette per il docu-film su Lady D

Più di 50 i film in programma nella sezione ufficiale, 20 i titoli in concorso per l'assegnazione dell'ambita Palma d'oro, selezionati su più di 1.700 pellicole. Nomi eccellenti del cinema internazionale che sfileranno sul red carpet del Festival di Cannes, in programma dall'11 al 22 maggio.

Il Festival di Cannes al via con Woody Allen e Bernardo Bertolucci
Aspettando "The wrong picture" la commedia bilingue, ambientata a Roma, che il regista newyorkese vorrebbe girare assieme a Roberto Benigni, Woody Allen, un habitué della competizione fuori concorso apre il Festival del cinema di Cannes con Midnight in Paris. Forfait di Carla Bruni che ha interpretato un ruolo nella pellicola di Allen, la premiere dame francese ha declinato per motivi personali.

Ma il primo giorno del festival è anche il giorno di Bernardo Bertolucci che riceverà nella serata d'apertura la Palma alla carriera e, nel pomeriggio, incontrerà la stampa internazionale per raccontare il suo cinema. L’omaggio al maestro è un riconoscimento che viene assegnato a registi che hanno dato un contributo fondamentale alla storia del cinema, nelle scorse edizioni è stato assegnato a Woody Allen nel 2002 e a Clint Eastwood nel 2009.

Unlawful Killing. Polemiche sulle immagini choc di Diana morente. Fa già discutere infatti il film documentario di Keith Allen che sarà presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2011 da Mohamed Al Fayed, padre di Dodi, il compagno della principessa morto insieme a lei nel terribile incidente del Pont de l’Alma nel 1997. “La vera storia della morte violenta di Lady D e di Dodi Al Fayed, del processo farsa voluto dal Governo inglese e del depistaggio messo in atto da Scotland Yard”.

Sulla Croisette una giuria internazionale . Al fianco del presidente Robert De Niro, Jude Law, Uma Thurman, Johnny To, Olivier Assayas, Martina Gusman, Nansun Shi, Linn Ullmann e Mahamat-Saleh Haroun.

I FILM IN CONCORSO
La piel que Habito di Pedro Almodovar con Antonio Banderas ed Elena Anaya
L’ Apollonide Souvenirs de la maison Close di B. Bonello Hafsia Herzi e Jasmine Trinca
Pater di Alain Cavalier con Alain Cavalier e Vincent Lindon
Hearat Shulayim (Footnote) di Joseph Cedar con Albert Iluz e Aliza Rosen
Bir Zamanlar Anadolu’da (Once upon a time in Anatolia)
di Nuri Bilge Ceylan con Muhammet Uzuner, Yilmaz Erdogan
Le gamin au vélo di Jean-Pierre et Luc Dardenne con Cécile de France
Le Havre di Aki Kaurismaki con Elina Salo e Kati Outine
Hanezu no Tsuki di Naomi Kawase con Tôta Komizu, Hako Ohshima,
Sleeping Beauty di Julia Leigh con Emily Browning, Sarah Snook, Rachael Blake
Polisse di Maïwenn Le Besco con Maïwenn Le Besco e Riccardo Scamarcio
The tree of Life di Terrence Malick con Brad Pitt e Sean Penn
La source des Femmes di Radu Mihaileanu con Hafsia Herzi e Leïla Bekhti
Ichimei (Hara-Kiri: death of a Samurai) di Takashi Miike con Ebizo Ichikawa
Habemus Papam di Nanni Moretti con Michel Piccoli e Margherita Buy
We need to talk about Kevin di Lynne Ramsay Tilda Swinton e John C. Reilly
Michael di Markus Schleinzer M. Fuith, C. Kain e G. Salcher
This must be the Place di Paolo Sorrentino con Sean Penn e Frances McDormand Melancholia di Lars Von Trier con Kirsten Dunst, Charlotte G. K. Dunst e K. Sutherland
Drive di Nicolas Winding Refn con Carey Mulligan, Christina Hendricks
The Artist di Michel Hazanavicius con John Goodman

I FILM FUORI CONCORSO
Midnight in Paris di Woody Allen Owen Wilson, Rachel McAdams, Adrien Brody
La conquete di Xavier Durringer con Hippolyte Girardot, Grégory Fitoussi
The Beaver di Judy Foster con Mel Gibson
Pirates of the Caribbean oltre i confine del mare di Rob Marshall con Johnny Depp e Penelope Cruz.
Bollywood (The Greatest Love Story Ever Told di Rakesh Omprakash Mehra con Aishwarya Rai e Katrina Kaif
Les Bien-Aimés (Beloved) di Christophe Honoré con Catherine Deneuve, Ludivine Sagnier, Chiara Mastroianni, Milos Forman, Louis Garrel e Michel Delpech

Sezione Un Certain Regard. Presidente di giuria sarà quest’anno il regista serbo Emir Kustarica. Gli altri membri:l'attrice transalpina Elodie Bouchez, il critico del Guardian, Peter Bradshaw, il responsabile creativo del Tribeca, Geoffrey Gilmore e il direttore del Morelia Festival, la messicana Daniela Michel.

I FILM
Restless di Gus Van Sant
Martha Marcy May Marlene di Sean Durkin
The Hunter di Bakur Bakuradze
Halt auf freier Strecke di Andreas Dresen
Hors Satan di Bruno Dumont
Les neiges du Kilimandjaro di Robert Guédiguian
Skoonheid di Oliver Hermanus
The Day He Arrives di Hong Sangsoo
Bonsai di Cristián Jiménez
Tatsumi di Eric Khoo
Arirang di Kim Ki-duk
Et maintenant on va où? di Nadine Labaki
Loverboy di Catalin Mitulescu
Yellow Sea di Na Hong-jin
Miss Bala di Gerardo Naranjo
Hard Labor (Trabalhar cansa) di Juliana Rojas e Marco Dutra
The Minister (L’exercice de l’Etat) di Pierre Schoeller
Toomelah di Ivan Sen
Oslo, August 31st di Joachim Trier
Elena di Andrey Zuyagintsev
Bé Omid é Didar (Good Bye)di Mohammad Rasoulof

Midnight Screenings. Le proiezioni di mezzanotte
Days of Grace di Everardo Gout
Wu Xia di Chan Peter

Séance Spéciale. Le proiezioni Speciali
Labrador di Frederikke Aspöck
Duch,le Maitre des Forges de L’enfer di Rithy Panh
Michel Petrucciani di Michael Radford
Tous au Larzac di Christian Rouaud
Film Nist (This is not a Film ) di Jafar Panahi e Mojtaba Mirtahmas
La Khaoufa Baada al'Yaoum (No More Fear) di Mourad Ben Cheikh
The Big Fix di Josh Tickell

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro