"La Bella Addormentata" al Chiostro Ardizzone Gioeni

“LA BELLA ADDORMENTATA” AL CHIOSTRO ARDIZZONE GIOENI
Sabato 10 luglio, ore 17.15 (Istituto per Ciechi “Ardizzone Gioeni”, Via Etnea n. 595), sarà presentato alla stampa e agli amanti del balletto classico, lo spettacolo “La Bella Addormentata”. La coreografia che fu di Marius Petipa, maitre de ballet dei teatri imperiali russi, e che alla prima rappresentazione del 3 gennaio 1890 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, ebbe un enorme successo, porta adesso la firma di Lino Privitera, direttore artistico e maestro del Centro Professionale di Danza “L’Opéra” di Catania che porterà in scena il balletto nella sua versione originaria. Oltre tre ore di musica nelle note di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Sabato 10 luglio alle 20.30 il balletto. Ad ospitare il balletto, il chiostro medievale dell’Istituto Ardizzone Gioeni, grazie alla collaborazione del presidente dell’Istituto, Gianluca Rapisarda. Il sipario si alzerà alle 20,30. L’ingresso è libero, l’accesso alla platea è riservato a coloro che fanno parte della lista invitati.

Il corpo di ballo composto per lo più da allievi del centro “L’Opéra”, 60 elementi, dai 3 ai 20 anni, interpreterà dunque uno dei massimi capolavori del balletto classico avendo mantenuto integro lo spirito dei passi “disegnati” da Petipa per i primi ballerini. E ciò grazie alla professionalità e alla lettura registica del maestro Lino Privitera che in questo balletto, ha saputo coinvolgere anche gli allievi più giovani. Privitera ha infatti atteso sette anni prima di poter portare in scena “La Bella Addormentata” nella sua veste originaria, per poter sancire un legame profondo con la danza, alta, raffinata, attenta.

INCONTRO CON LA STAMPA (alla presenza di Marella Ferrera) e… APERITIVO. Alle 17.15 presenteranno lo spettacolo il direttore artistico del centro “L’Opéra” Lino Privitera, il presidente dell’Istituto “Ardizzone Gioeni” Gianluca Rapisarda. È prevista la gradita presenza di Marella Ferrera, nella sua duplice veste di creatrice di moda e assessore alla Cultura del Comune di Catania.

Sarà l’occasione per conoscere da vicino le prossime étoile, assistere alle ultime prove in un backstage esclusivo e vedere, come dentro un atelier di moda, i ritocchi finali degli abiti di scena, fra paillettes, lustrini, piume, tulle e tutu, dai colori lussureggianti.

Una fiaba, una storia d’amore e d’incanto, nei personaggi fantastici di Carabosse, la strega cattiva, della dolce Fata dei lillà, di Florina la principessa, e del Principe Desirè.
Non solo magia, musica, balletto, ma anche un rinfresco a fine conferenza stampa.


blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro