Sinfonica: il ritorno al Bellini di Catania di Donato Renzetti

Uno dei direttori più apprezzati e amati dal pubblico torna a dirigere l’orchestra stabile del Teatro Massimo Bellini dopo alcuni anni di assenza: Donato Renzetti questa volta non sarà in buca, a dirigere una delle tante opere del suo repertorio che l’hanno fatto conoscere e stimare dal pubblico del “Bellini”, ma sul palcoscenico per offrire un concerto sinfonico-corale inserito nel cartellone della Stagione Sinfonica 2009-10.

L’appuntamento è per sabato 5 giugno 2010 alle ore 21 per il turno “A” e per domenica 6 giugno 2010 alle ore 17,30 per il turno “B”.

Per l’occasione, il pubblico assisterà ad un programma davvero di estremo interesse per la sua ricchezza e varietà, con le musiche di Gino Marinuzzi, Leonard Bernstein, Peter Warlock e Igor Stravinskij; un modo per mettere assieme storie ed esperienze diverse, unite da un messaggio comune: cercare, riflettere e celebrare la storia e la tradizione della propria terra. In alcuni casi si tratta delle vere e proprie “prime” per il “Bellini” e per Catania.

Il coro del “Bellini” sarà diretto da Tiziana Carlini; voce bianca di Linus Vogt, membro del Regensburger Domspatzen impegnato nella composizione di Bernstein.

Del palermitano Gino Marinuzzi (1882-1945) saranno eseguiti tre pezzi tratti dalla sua celebre Suite siciliana in quattro tempi per orchestra: La canzone dell’emigrante, Valzer campestre, Festa popolare. La composizione fu eseguita per la prima volta nel 1909 a Palermo.

Seguirà Chichester Psalms di Leonard Bernstein (1918-1990): I – salmo 108 (versetto 2) – Salmo 100; II – Salmo 23 – Salmo 2 (versetti 1-4); III – Salmo 131 – Salmo 133 (versetto 1), con la collaborazione delle voci soliste di Claudia Caristi (soprano), Loretta Nicolosi (contralto), Salvatore Bonaffini (tenore), Alberto Tomarchio (basso). Commissionata al geniale direttore americano dalla Cattedrale inglese di Chichester nel 1965, in questa composizione è esaltata la ricchezza della lingua ebraica.

La seconda parte del concerto comincerà con Capriol suite, per orchestra dell’inglese Peter Warlock (1894-1930), che cominciò a comporre nel 1927 su un testo del 1588dedicato alla danza.

Il concerto si concluderà con Petrushka, suite dal balletto (versione del 1947), di Igor Stravinskij (1882-1971). Al pianoforte Paola Selvaggio. Il balletto, il secondo scritto da Stravinskij, fu rappresentato per la prima volta a Parigi il 13 giugno 1911; l’intera composizione è una sintesi fra tradizione folclorica e modernismo e impresse un radicale cambiamento alla musica occidentale.

Donato Renzetti è tra i direttori d'orchestra italiani più affermati nel mondo. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in importanti concorsi internazionali. Ha diretto alcune tra le più importanti orchestre, ha collaborato con i più importanti musicisti solisti. E' stato invitato nei principali Teatri Lirici del mondo. Dal 1982 al 1987 é stato Direttore Principale dell'Opera dell'Orchestra Internazionale Italiana, dal 1987 al 1992 Direttore Principale dell'Orchestra Regionale Toscana, dal 1993 al 2001 Direttore Principale dell'Orchestra Stabile di Bergamo. Dal 2004 al 2007 è stato Direttore Principale Ospite dell'Orchestra Sinfonica Portoghese. Nel 2007 é stato nominato Direttore Artistico e Direttore Principale dell'Orchestra Filarmonica Marchigiana. Dal 1987 é docente di Direzione d'Orchestra per il Corso Triennale di Alto Perfezionamento all'Accademia Musicale Pescarese.

Anche per questo concerto, biglietti “last minute” al botteghino, da un’ora prima dello spettacolo, per i giovani fino a 26 anni e anziani con età dai 60 anni in avanti. A disposizione un quantitativo limitato di posti in ogni settore del Teatro, a prezzi scontati: 10 euro il posto in platea e nei palchi di ogni ordine, 7 euro il posto in galleria. Infoline 095 7150921, sito internet www.teatromassimobellini.it.

Il successivo appuntamento con la Stagione Sinfonica del “Bellini” è per l’ 11 e 12 giugno. In programma il concerto sinfonico-corale diretto da Hunbert Soudant con le voci soliste di Anke Krabbe (soprano) e Stefan Adam (baritono). Musiche di Johannes Brahms.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro