Teatro Stabile di Catania, presentato il nuovo cartellone

“Il tempo della musica” è il leit motiv della nuova stagione del Teatro Stabile di Catania, presentata venerdì nello stesso teatro di Via Giuseppe Fava. Un momento di congiuntura tra gli ottimi risultati ottenuti nella stagione appena trascorsa (incrementi sia sul versante degli abbonati che su quello degli spettatori “occasionali”), e la resa pubblica del nuovo programma. A presiedere la conferenza il direttore Giuseppe Di Pasquale insieme al presidente e giornalista Pietrangelo Buttafuoco, al CdA dell’ente teatrale e parte di registi ed attori che occuperanno la scena durante la nuova stagione. E’ di nuovo prevista un’alternanza tra spettacoli di produzione e spettacoli ospiti tra Teatro Verga, Ambasciatori e Teatro Musco, in un’apprezzabile miscela di gusti, tematiche e varianti di scena.

LE PRODUZIONI
La nuova produzione programmata per le scuole è Qui comincia la sventura del signor Bonaventura, che anticiperà cronologicamente tutti gli altri spettacoli (dal 15 novembre). Ma ad inaugurare ufficialmente la rassegna sarà Cavalleria rusticana di Verga il 30 novembre. Il perimetro delle produzioni proprie prosegue con incursioni nell’universo degli autori siciliani: L’avventura di Ernesto, La Mennulara, Quei ragazzi di Regalpietra (rassegna di teatro di sperimentazione Te.St).
Per la drammaturgia europea in cartellone A cena col diavolo, La brocca rotta e Il conte di Montecristo in versione musical.

LE OSPITALITA’
Tre gli omaggi a Shakespeare, riadattato in Shylock-Il mercante di Venezia in prova, Un sogno nella notte dell’estate (rassegna Te.St), La tempesta.

Sbarcano a Catania due classici di Samuel Beckett, Aspettando Godot e Finale di partita. E poi Cervantes e Moliere passando per Balzac e Ibsen: sono in programma infatti Don Chisciotte, Il malato immaginario e Mercadet (l’affarista), Casa di bambola. Immancabile Pirandello con Non si sa come. Un monologo di Marco Paolini sarà Itis Galileo (Te.St.)

Due spettacoli avranno come cornice il Teatro Metropolitan di Catania. Arturo Brachetti con il suo L’uomo dai mille volti, e il celebre musical Cats ispirato alle poesie del grandissimo Eliot.

Una novità della prossima stagione sono le Serate in Re maggiore. Veri e propri assoli messi in piedi da tre pilastri della comicità nostrana, ciascuno mattatore per una sera: si tratta di Pino Caruso, Gilberto Idonea e Pippo Pattavina.
In cartellone anche diverse serate della rassegna COMICS, figlia dell’associazione culturale ECCO GODOT per dar spazio a nuovi volti della comicità presenti tra tv e palcoscenico.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cinema&Teatro