Momenti di spettacolo ad Ibla Buskers (Siciliatoday)

Ibla Buskers, chiusura dai grandi numeri

Le mongolfiere di carta create da Gianni Torrisi, che sono volate in aria portando simbolicamente l’arte di strada a girovagare chissà dove, hanno segnato ieri sera la chiusura della quindicesima edizione di Ibla Buskers, il festival degli artisti di strada che si chiuso con un’enorme partecipazione di pubblico.

Nel tardo pomeriggio gli spettacoli nelle varie location, poi il gran finale in piazza Duomo con tutte le compagnie e gli artisti del festival presentati, uno alla vota per circa cinque minuti di esibizione, da Salvo Fraska e con la musica di Alberto Becucci.

Un grande successo, commentano gli organizzatori dell’Associazione Culturale Edrisi, sia per la manifestazione, con migliaia di presenze soprattutto nel fine settimana, ma anche per l’indotto.

Bar, ristoranti, bed and breakfast e perfino alcuni alberghi lontani dal quartiere barocco, hanno lavorato grazie a Ibla Buskers e ai suoi artisti che fino a tarda notte hanno allietato piazza Duomo, mescolando poi a suon di musica artisti e spettatori.

“Siamo davvero soddisfatti – dichiara Ciccio Pinna, presidente dell’Edrisi – Un’edizione particolarmente riuscita e partecipata che ha dimostrato l’acclarato affetto di tanti giovani siciliani che provengono da fuori provincia e che partecipano con entusiasmo. Un affetto che ricambi gli sforzi di noi organizzatori e dei tantissimi volontari che incessantemente per giorni lavorano per la riuscita del festival”. Un commento positivo arriva anche dal Comune di Ragusa, principale sponsor della manifestazione: “Ibla continua ad essere meta di tantissimi turisti – dichiara Nello Dipasquale, sindaco di Ragusa – con la consapevolezza che questa manifestazione offre ogni anno ottimi riscontri. Anche per questo motivo il Comune, anche grazie al delegato al turismo Filippo Angelica, segue da vicino il festival offrendo non solo un contributo economico ma anche i numerosi aspetti organizzativi”.

IBLA BUSKERS IN VIDEO E SUL WEB
Come annunciato, la 15esima edizione di Ibla Buskers è stata sapientemente sintetizzata in un video che è stato realizzato dal filmaker Andrea Burrafato che da diversi anni si occupa di raccontare in immagini i cinque giorni del festival. Un progetto stesso del festival che è molto piaciuto e che sarà trasferito su Youtube. Ibla Buskers impazza anche sul famoso social network Facebook dove centinaia di iscritti hanno parlato della manifestazione lasciando commenti entusiastici, pubblicando video e foto delle esibizioni a cui hanno assistito all’interno delle varie location barocche scelte dall’organizzazione per far godere al meglio dei vari spettacoli e per promuovere i siti stessi.

IBLA BUSKERS A TEATRO
Ha funzionato anche l’esperimento di utilizzo del teatro Donnafugata per lo svolgimento dei numeri artisti più tecnici, da apprezzare comodamente seduti all’interno di un gioiello d’arte messo a disposizione dai proprietari privati. Tra le varie esibizioni anche quella della compagnia “Fratelli La Strada” composta da Tony D’Antoni, un giovane busker ragusano che da anni gira il mondo esprimendo la sua arte.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cultura & Società